Cinema

152 risultati, sezione: Produzioni (vedi tutti) Rss Feed
“No tenemos miedo”: la rivolta cilena raccontata da Manuele Franceschini

“No tenemos miedo”: la rivolta cilena raccontata da Manuele Franceschini

Intervista al regista della pellicola che ha raccontato le ribellioni in Cile partite nell'ottobre 2019

21 / 9 / 2022
“No tenemos miedo” del regista Manuele Franceschini, è un documentario che ti butta a capofitto nelle strade della rivolta, tra i caschi, le urla, il lancio di molotov della Primera Linea. Tutto ha inizio da “Plaza de la Dignidad”, la vecchia “Plaza Italia”, a Santiago de Chile, così ribattezzati dalla nuova, energica e colorata onda di giovani manifestanti che ... »
Venezia79 - "Bones and all", cannibalismo romantico e drammi dell'adolescenza

Venezia79 - "Bones and all", cannibalismo romantico e drammi dell'adolescenza

Il primo film italiano in concorso dei cinque in corsa per il Leone d'oro alla 79esima edizione del Festival del Cinema di Venezia incassa undici minuti di applausi. Timotheè Chalamet, lanciato proprio da Luca Guadagnino, ha tutti gli occhi del red carpet su di sè.

4 / 9 / 2022
Un mix di horror e love story. Una tragedia romantica immersa nei canoni della generazione Z.Luca Guadagnino, dopo il remake Suspiria, torna al genere horror con questo adattamento di David Kajganich del romanzo omonimo di Camilla De Angelis, Bones and all, ambientato negli anni Ottanta in uno sconfinato paesaggio del Midwest, dal Maryland all’Ohio, dall’Indiana al ... »
Venezia79 - "Princess", una storia di tratta che non può essere favola

Venezia79 - "Princess", una storia di tratta che non può essere favola

Orizzonti, la sezione dedicata al cinema di ricerca e alla scoperta dei talenti, si apre con un film italiano, Princess di Roberto De Paolis.

3 / 9 / 2022
Titoli di testa e cast vengono presentati come una favola, caratteri con ghirigori e colori argentei cozzano con un’angosciosa melodia da film dell’orrore che contribuisce ad accrescere ancora di più il disagio nello spettatore.L’opera seconda del regista romano Roberto De Paolis ha come protagonista Princess (Glory Kevin), ragazza nigeriana appena maggiorenne, ... »
Venezia79 - "Tàr", donne, pregiudizi e potere

Venezia79 - "Tàr", donne, pregiudizi e potere

La storia di una direttrice d'orchestra che sgomita in un mondo prettamente maschile, dove il regista scava nelle ambizioni e soprattutto nella determinazione della protagonista.

3 / 9 / 2022
TÁR esplora la natura mutevole del potere, la sua durevolezza e l'impatto sul mondo moderno. Mette in scena la vita di Lydia Tár, una rinomata direttrice d'orchestra e compositrice nel mondo internazionale della musica classica, prima donna a ottenere la conduzione della Berlin Orchestra.Todd Fields torna sul grande schermo dopo sedici anni, dopo ”Little Children" (2006), ... »
Venezia79 - "White Noise", un presagio, il caos e forse la speranza?

Venezia79 - "White Noise", un presagio, il caos e forse la speranza?

Adam Driver e Noah Baumbach, la coppia artistica al quarto film insieme, inaugurano l'edizione 2022 di Venezia. Le numerose carte in tavola messe dal regista lasciano interrogativi e qualcosa in sospeso.

2 / 9 / 2022
Circa 350 appuntamenti tra proiezioni, conferenze stampa e eventi, 68 film in programma, capienza piena in sala e un red carpet senza più barriere; si presenta così la settanovesima edizione della Mostra del cinema di Venezia (90 anni dalla fondazione).Il resto è rimasto alle origini, a quella prima volta dal 6 al 21 agosto 1932, al Lido di Venezia - of course - con la ... »
Don’t Look Up è un film che parla di post-verità

Don’t Look Up è un film che parla di post-verità

The Communication CUT: Adam McKay e il ritratto della comunicazione massmediatica odierna

6 / 1 / 2022
Articolo d'esordio di The Communication CUT, rubrica a cura di Teresa Zavattiero che parla di comunicazione massmediatica, tassello fondamentale della società odierna, e lo fa con visione critica. «La comunicazione determina la natura delle interazioni umane: se tale processo è più monologico che dialogico e più manipolativo che assertivo, i rapporti sociali diventano ... »
Venezia78 - "È stata la mano di Dio", sognando (sempre) Maradona

Venezia78 - "È stata la mano di Dio", sognando (sempre) Maradona

Il lungomare, il ragazzo con il walkman, lo stadio e le corse in motorino, così esplode la necessità di raccontare di Sorrentino.

8 / 9 / 2021
Sono passati 35 anni dal gol del secolo e dalla mano de Dios in Argentina-Inghilterra.Era 22 giugno del 1986, quarti di finale del Mondiale, quello che vide trionfare l’Argentina, quello dove Maradona segnò l’anti-gol per eccellenza: perché segnare con la mano va contro la più basilare regola del calcio. Maradona, genio del calcio e sregolatezza, che con la sua ... »
Venezia78 - "Dune", è il nuovo Star Wars?

Venezia78 - "Dune", è il nuovo Star Wars?

L'attesissimo film di Denis Villeneuve tratto dalla saga cult di Frank Herbert, è uscito in anteprima mondiale al Festival di Venezia, menzione speciale alla colonna sonora.

8 / 9 / 2021
“I sogni sono messaggi che arrivano dal profondo”, l’atto I (sappiamo già che saranno due se non di più, non riserviamoci sorprese) di Dune cattura subito lo sguardo, in uno sconfinato orizzonte del deserto del Wadi Rum che fa da sfondo a buona parte delle 2 ore e 35 del film. Giordania e Ungheria sono le location di questa folle impresa ... »
Venezia78 - "Cenzorka", essere 107 madri in carcere

Venezia78 - "Cenzorka", essere 107 madri in carcere

Tra il documentario e la narrativa, la storia di una prigione in Ucraina. Ci sono solo donne. Sono donne le guardie, le infermiere, le detenute di ogni età.

5 / 9 / 2021
Leysa (Maryna Klimova), una nuova detenuta, sta partorendo in una fredda stanza d'ospedale sotto lo sguardo vigile di Iryna (Iryna Kiryazeva), la guardiana della prigione. La relazione tra queste due donne, ma in realtà tra tutte le detenute e la guardiana, è il punto focale di questa docufiction. Un rapporto che non è il classico binomio vittima-carnefice, perché ciò ... »
Venezia78 - "The card counter", luci e ombre di anime perse dentro un casinò

Venezia78 - "The card counter", luci e ombre di anime perse dentro un casinò

Un ex militare che passa la sua vita da un tavolo all'altro, in bilico tra redenzione ed eterna perdizione.

5 / 9 / 2021
La regia e la sceneggiatura sono di Paul Schrader, è prodotto da Martin Scorsese e William Tillich, il protagonista, è interpretato da Oscar Isaac, che quest’anno vediamo comparire in ben tre pellicole, una in corsa per il Leone d’oro, una fuori concorso e l’ultima una serie televisiva, sono già delle ottime premesse per The card counter.William Tell (ex Tillich, ... »
1 2 3 4 5 6   »     Pagina 1 / 16