Calabria

55 risultati, sezione: In movimento (vedi tutti) Rss Feed
Forum Ambientale Calabrese - Due giorni di discussione, informazione, cultura e solidarietà

Forum Ambientale Calabrese - Due giorni di discussione, informazione, cultura e solidarietà

Incontro regionale dei movimenti, delle associazioni, dei comitati ambientalisti e di difesa del territorio e dalla salute.

14 / 7 / 2010
Il 17 e 18 luglio sul Lungomare di Rossano (CS) incontro regionale delle realtà calabresi in difesa dell'ambiente e della salute.www.difendiamolacalabria.org »
Primo raduno della controcultura ultrà

Primo raduno della controcultura ultrà

8 / 7 / 2010
Dal 16 al 18 Luglio al camping Arssa di Lorica ( Cosenza ) il Primo Memorial di Calcetto dedicato ad Ettore, alle sorelle ed ai fratelli di curva scomparsi.Per info e adesioni cosenzasiamonoi@alice.it »
Nessun problema in Calabria. Ci pensano loro!

Nessun problema in Calabria. Ci pensano loro!

Tutti in fila per sostenere Qui, Quo, Qua

Utente: tobbia
23 / 2 / 2010
Oggi in Calabria ci sono diversi motivi per essere preoccupati. Una settimana fa la procura di Castrovillari ha iscritto nel registro degli indagati due responsabili della Syndial, società del gruppo ENI per la mancata bonifica dei terreni della piana di Sibari imbottiti dalle ferriti di zinco derivanti dal ciclo produttivo della Pertusola di Crotone. In 13 anni, solo alcuni ... »
Sui tumulti di Rosarno

Sui tumulti di Rosarno

Come e perché ringraziare i migranti e chiedere loro scusa

Utente: elisa
23 / 1 / 2010
E. Della Corte e F.PipernoI) Le spiegazioni che non spiegano.Sono trascorse alcune settimane dai fatti di Rosarno, ricostruiti ormai con dettaglio e commentati con dovizia, sui mezzi d'informazione; sicché è possibile fare il punto, per quanto provvisorio, su quel che è accaduto e sulle cause congetturali.Diciamo subito che, per noi, i moti di Rosarno, sono un segnale ... »
"Rosarno: il tempo delle arance" - La videoinchiesta di InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani

"Rosarno: il tempo delle arance" - La videoinchiesta di InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani

23 / 1 / 2010
Videoinchiesta girata a Rosarno nei giorni del pogrom e della deportazione dei migranti. Per ritrovare, nelle immagini e nei racconti dei protagonisti, le ragioni della ribellione contro la violenza e l'apartheid. Cui è seguita la vendetta della mafia e del governo...Realizzato da InsuTv, la telestreet dei movimenti napoletani »
A fianco dei migranti-braccianti di Rosarno

A fianco dei migranti-braccianti di Rosarno

Roma, comunicato di solidarietà del connettivo terraTERRA

18 / 1 / 2010
Il connettivo terraTERRA esprime la sua piena solidarietà ai lavoratori migranti che a Rosarno hanno espresso rabbia e rivendicato dignità di fronte allo sfruttamento sul lavoro, alle condizioni di vita disumane, alle violenze e alle discriminazioni subite. Le vicende di Rosarno  riflettono un clima di crisi economica e sociale profonda, terreno fertile per una cultura ... »
Troppa (in)tolleranza e nessun diritto, contro il razzismo e lo sfruttamento

Troppa (in)tolleranza e nessun diritto, contro il razzismo e lo sfruttamento

Con i migranti di Rosarno, contro la Bossi-Fini e contro Maroni:

18 / 1 / 2010
19 gennaio a Roma appuntamento sotto la prefettura in P.za Santi Apostoli alle ore 16.00 - 24 gennaio a Roma l’assemblea nazionale sulle migrazioni, Via De Lollis, n. 6 Roma (vicino Metro Termini). - Esplode una tragedia annunciata a Rosarno, uno dei ghetti del profondo Sud d’Italia, una delle zone grigie senza diritti del Paese. Migliaia di migranti sfruttati nei campi, ... »
Rimini - Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio

Rimini - Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio

Presidio pubblico Sabato 16 gennaio 2010 ore 16.00 davanti alla Prefettura (via IV novembre)

13 / 1 / 2010
Quello che è accaduto a Rosarno non può lasciarci in silenzio.Quello che è accaduto a Rosarno, non la giusta insorgenza dei migranti, ma quello che l’ha provocata non è un fatto straordinario ma ordinario. Si tratta della schiavitù alla quale sono rilegati anche nella nostra città e Regione tantissimi cittadini migranti di ogni origine e provenienza, sfruttati dentro ... »
Quel che resta di Rosarno

Quel che resta di Rosarno

Perché, dopo questa ribellione, sarà più difficile mentire sull’immigrazione

11 / 1 / 2010
Sarebbe bello pensare che il vento sta cambiando. Oggi sembra quasi possibile indugiare in questa speranza. Dopo il primo giorno di tentennamenti, gran parte della stampa, per una volta, sta riflettendo onestamente sull’accaduto. Ci hanno provato, Maroni in testa, a liquidare Rosarno come un’orgia di violenza immotivata, quasi un impazzimento collettivo derivante ... »
«   1 2 3 4 5 6   »     Pagina 4 / 6