America Latina » Movimenti

24 risultati Rss Feed
Le vene aperte del Nicaragua

Le vene aperte del Nicaragua

23 / 7 / 2018
Appartengo alla generazione di quelli che negli anni ‘80 si emozionarono con la Rivoluzione Sandinista e la appoggiarono attivamente. L’impulso progressista rianimato dalla Rivoluzione Cubana del 1959 si era bloccato soprattutto per l’intervento imperialista degli Ststi Uniti.L’imposizione della dittatura militare in Brasile nel 1964 e in Argentina nel 1976, la morte ... »
Costruire autonomia - Le rotte ribelli dell'America Latina

Costruire autonomia - Le rotte ribelli dell'America Latina

3 / 1 / 2018
Perché è importante guardare all’America LatinaL’America Latina è sempre stata un suggestivo laboratorio per i movimenti di tutto il mondo. In questa fase, dove il nostro sguardo volge all’area mediterranea, il continente “desaparecido” ci appare lontano, non solo geograficamente, ma anche rispetto alle tematiche di lotta affrontate e soprattutto alle risposte ... »
Le miniere aperte dell'America Latina

Le miniere aperte dell'America Latina

L'attività mineraria tra alta finanza, malavita organizzata e governi complici

19 / 6 / 2016
C’era una volta zio Paperone. Con lo zaino in spalla ed un piccone in mano, il futuro fantastiliardario risaliva le innevate distese del Klondike alla ricerca del suo filone d’oro, confidando solo nelle sue forze papere e nel suo Decino portafortuna.Erano i tempi del capitalismo che fu, quando il guadagno realizzato da una concessione mineraria era proporzionato solo ... »
America india e latina: lotte popolari e nuove resistenze nel continente latinoamericano

America india e latina: lotte popolari e nuove resistenze nel continente latinoamericano

Jesi, 16 giugno @ Spazio Comune Autogestito Tnt - Incontro/dibattito con Renato di Nicola

14 / 6 / 2016
Giovedì 16 Giugno, ore 21.00 - Spazio Comune Autogestito TNT JesiAmerica india e latina: lotte popolari e nuove resistenze nel continente latinoamericano- Incontro/Dibattito con Renato Di Nicola dell'Associazione Kabawil - El otro soy yo e della campagna Stop devastazioni e saccheggio dei territori.Il ciclo economico e politico nel continente latinoamericano è cambiato. ... »
Brasile - Lo stato contro la società

Brasile - Lo stato contro la società

Riportiamo parti dell'intervista fatta dalla rivista online IHU a Giuseppe Cocco sulle elezioni presidenziali in Brasile e sull'avvicinarsi del secondo turno delle elezioni del 26 ottobre.

25 / 10 / 2014
 All’alba del secondo turno di elezione presidenziale in Brasile, le considerazioni politiche sulle candidature diventano complesse: Marina Silva, candidata per il Partito Socialista Brasiliano, è stata esclusa dopo il primo turno, lasciando il campo aperto a Dilma del PT e a Aécio del Partito per la Socialdemocrazia Brasiliana (definito da molti un partito di ... »
Brasile - Rosa Leão,  Esperança e Vitória: comunità in lotta

Brasile - Rosa Leão, Esperança e Vitória: comunità in lotta

Le comunità autogovernate e resistenti del Mata do Isidoro a Belo Horizonte rischiano lo sgombero dai terreni occupati.

22 / 8 / 2014
L'autorità pubblica difende in questo modo speculatori e poteri forti legati alla terra, lasciando senza casa 8000 famiglie. Sono giorni di grande tensione per 8000 famiglie a rischio di sgombero dall'8 agosto scorso, a causa di una maxioperazione della polizia militare, ordinata dal governo dello stato di Minas Gerais, stato della regione centro-est del Brasile.Le famiglie ... »
Intervista alla dirigente indigena honduregna Bertha Cáceres

Intervista alla dirigente indigena honduregna Bertha Cáceres

Utente: orsetta
5 / 2 / 2014
Orsetta Bellani, Arivista (sobreamericalatina.com)L’Honduras è il paese più violento del mondo, l’impunità copre l’80% dei delitti e il suo territorio è completamente militarizzato. I movimenti sociali sono vittima di repressione e persecuzione giudiziaria, come nel caso di Bertha Cáceres, coordinatrice del Copinh (Consejo Cívico de Organizaciones Populares e ... »
... o bailan todos, o baila nadie!

... o bailan todos, o baila nadie!

L’Uruguay è il paese dell’anno per l ’Economist, con un presidente “singolare”: o forse è il paese dove una generazione di rivoluzionari ora al governo sta provando a modificare lo stato di cose presenti a colpi di democrazia e diritti.

30 / 12 / 2013
L’Uruguay ha legalizzato i matrimoni gay, l’uso della marijuana venduta e prodotta dallo Stato e l’utilizzo del software libero nell’amministrazione pubblica. Una rivoluzione politica, sociale ed economica a colpi di diritti e democrazia che passa per il suo presidente Josè Mujica e una classe dirigente in gran parte legata all’esperienza politico/militante dei ... »
"Acai?" "No, fora Cabral!"

"Acai?" "No, fora Cabral!"

L'annosa questione violenza non violenza si abbatte sul Brasile, ma non sui movimenti.

11 / 9 / 2013
L'annosa questione violenza non violenza si abbatte sul Brasile. Mentre i movimenti non sembrano porsi troppo la questione, la stampa non fa che fare riferimento a questo. Immagini di manifestanti che lanciano pietre o altri oggetti raccolti qua e la vengono dipinti come feroci eversori che hanno un solo obiettivo: portare il caos nel Brasile e praticare violenza.Ora, non ... »
4S: Mega-Manifestazione degli insegnanti a Città del Messico

4S: Mega-Manifestazione degli insegnanti a Città del Messico

Proteste in 22 stati: 40mila in piazza in Chiapas e 30mila a Oaxaca

Utente: vfabris
6 / 9 / 2013
Sono giorni di manifestazioni di massa nella capitale messicana. Questa è la galleria fotografica (Link qui per lo slideshow e foto) della manifestazione della CNTE (Coordinadora Nacional Trabajadores de la Educación), una corrente "dissidente" del SNTE, il sindacato nazionale che sostiene le riforme del governo a Città del Messico. Il 4 settembre (4S) dalle 10 del mattino ... »
1 2 3   »     Pagina 1 / 3