Verona. Resistances @ metropoliscafé

Scelte di disobbedienza: dalla resistenza ad oggi

11 / 4 / 2010

Metropoliscafé presenta:

Resistances

Quattro appuntamenti, quattro diverse forme di resistenza vissute e attualizzate attraverso la ricerca storica, il racconto orale, l'interpretazione musicale e l'esposizione artistica.

Venerdì 09 Aprile - ore 21.00
Tric Trac du Ciel

Interpretazione musicale e teatrale dell'opera di Berto Perotti "Poi crebbe l'erba"
Introduce Laura Perotti. Un breve racconto della vita del padre, scrittore e partigiano

Berto Perotti

Figura di spicco dell'antifascismo veronese. Insegnante, diventa esule volontario in Renania per non soggiacere alle imposizioni del fascismo. Tra il 1937 e il 1943 riesce a collegarsi ad una rete di intellettuali antinazisti. Perotti si trova ad assistere, a Dusseldorf, all'aggressione razziale contro gli ebrei del 9-10 novembre 1938, della quale rende poi testimonianza ne "La notte dei cristalli".
Alla caduta di Mussolini, Berto torna a Verona e diventa, con incarichi nel CLN, membro attivo della Resistenza. In missione a Milano, il 6 novembre del '44, Perotti è arrestato dalle SS italiane. Sottoposto ad un duro interrogatorio, se la cava con la perdita di una falange del dito medio della mano sinistra e col trasferimento nel carcere di Verona, dove resta sino al 14 febbraio del 1945. Destinato alla deportazione in Germania, quel giorno è rinchiuso nel Blocco D del “Durchgangslager” di Bolzano ed è immatricolato col numero 9589. Resterà in via Resia sino al 1° maggio 1945.
Torna a Verona e sulla sua esperienza in carcere e nel campo di Bolzano scrive "Inferriate" pubblicato nel 1948. Nel frattempo diventa anche assessore nel comune di Verona.
Nel 1956, l'intervento sovietico in Ungheria, induce Perotti ad allontanarsi dal PCI. Il professore si dedica all'insegnamento e agli studi. Tra le tante opere scrive: "La profezia di Heine", "L'anno zero della Germania rossa", "I problemi dell'ebraismo nella cultura tedesca", "Strade", la raccolta di poesie intitolata "Clessidra", "Assalto al carcere" - la storia e il racconto della liberazione di Giovanni Roveda dal cercere veronese "degli Scalzi". Una sala dell'Istituto veronese per la storia della Resistenza le è stata dedicata, per ricordarlo.

Venerdì 16 Aprile - ore 21.00
Regina Mab

Live e spettacolo sulla figura della partigiana Rita Rosani
Introduzione storica di Maurizio Zangarini - Istituto storico della resistenza - docente di storia contemporanea all'università di Verona

Rita Rosani

Insegnante e partigiana italiana, maestra di scuola elementare, Medaglia d'oro al valor militare.
La famiglia ebrea il cui cognome originario era Rosental, si trasferisce in Italia dalla Cecoslovacchia. Rita insegna nella scuola elementare ebraica di Trieste dove nel 1938 anche lei viene perseguitata dalle leggi razziali. Dopo l'8 settembre, convince i famigliari a trovar rifugio in un paesino del friuli, salvandoli in questo modo dalla deportazione. Decide di entrare nella resistenza in attività clandestine a Portogruaro, poi passa a Verona dove è attiva nell'organizzazione dei collegamenti tra formazioni partigiane e concorre a fondare la banda "Aquila", che combatte i fascisti per mesi in Valpolicella e nella zona di Zevio.
Nel settembre del 1944, durante un rastrellamento dei nazi-fascisti la banda partigiana viene accerchiata nella zona del Monte Comun. Rita combatte strenuamente finché cade sul campo: colpita e catturata è uccisa da un sottotenente della Guardia Nazionale Repubblicana con un colpo alla testa, nel processo tenuto nel 1945 l'ufficiale viene condannato a vent'anni di carcere, ma liberato poco dopo.

Giovedì 22 Aprile dalle ore 19.00
A memoria d'arte

inaugurazione della collettiva d'arte organizzata dal circolo Pink.
Al Metropolis Cafè espongono: Marisa Avesani, Nicole Buratti, Fiorenzo Carlin, Elena de Ghantuz Cubbe, Thomas Ferraro, Iaia, Giacomo Modugno, Francesco Naletto, Maria Linda Piazza

Giovedì 22 Aprile dalle ore 19.00
Montagne Ribelli

Libro scritto e "camminato" da Paola Lugo
Sentieri di montagna, grandi romanzi di storie partigiane, scelte di disobbedienza individuali diventate collettive - Reading di Paola Lugo ed Enrica Ferrari

Bookmark and Share

Eventi

9/4/2010 21:30 > 9/4/2010 23:45
16/4/2010 21:30 > 16/4/2010 23:45
22/4/2010 19:00 > 22/4/2010 23:45