A partire dalla presentazione di "Non solo un treno. La democrazia alla prova della Val Susa"

Mestre - Giovedì 13 settembre LIVIO PEPINO e MARCO REVELLI discutono "CHI DECIDE?"

La crisi della democrazia e la possibilità per le comunità locali di scegliere il proprio futuro nel confronto promosso dalla Lista "in comune"

11 / 9 / 2012

**** Giovedì 13 settembre alle ore 20.30 ****

presso la sala consiliare del Municipio di Mestre, via Palazzo 1

CHI DECIDE ?

Una discussione sulla crisi della democrazia e la possibilità per le comunità locali di scegliere il proprio futuro.

A partire dalla presentazione del libro

"Non solo un treno ... la democrazia alla prova della Val Susa"

(EGA edizioni Gruppo Abele, Torino 2012)

con gli Autori

LIVIO PEPINO (già presidente di Magistratura Democratica) e

MARCO REVELLI (docente di scienza della politica)

-----------------------------------------------------------------------

Nelle intenzioni dei promotori non si tratterà della semplice presentazione di un testo, quello di Revelli e Pepino, per quanto importante nella esaustiva ricostruzione del conflitto che, da oltre vent’anni, oppone le popolazioni della Val Susa ai poteri forti e agli interessi famelici che sostengono il progetto della linea ad Alta Velocità Torino – Lyon. Un conflitto che, di per sé, è diventato il simbolo di tutte le lotte a difesa di ambiente e territorio quali beni comuni nel nostro Paese.

“Non solo un treno”, appunto, sarà invece il punto di partenza per un confronto più ampio intorno alla generale questione della democrazia e della sua crisi e per una costruttiva riflessione, più specifica, intorno alle ricadute locali di questa crisi e alla possibilità di ingenerare una efficace controtendenza.

Non mancano infatti, nel territorio veneziano, gli esempi in cui  poteri distanti ed interessi opachi hanno espropriato le comunità locali, sia nelle proprie espressioni istituzionali sia nella diretta partecipazione dei cittadini, della decisione sovrana su grandi e piccole opere infrastrutturali, su massicci progetti di urbanizzazione, su questioni ambientali delicatissime.

Dalla stessa realizzazione della linea Alta Velocità/Alta Capacità tra Mestre e Trieste, affidata ad un commissario straordinario governativo, al pesante impatto e ai rischi connessi al transito nelle acque della Laguna delle grandi navi da crociera, in canali sui quali la competenza resta esercitata da Roma, fino alle molte operazioni immobiliari di carattere speculativo, in cui la Giunta regionale del Veneto ha sistematicamente scavalcato gli stessi pareri dei Comuni coinvolti … e l’elenco potrebbe continuare a lungo.

Come possono le comunità locali scegliere, liberamente e democraticamente, il proprio futuro? E in questa decisione, provare a costruire pratiche di sviluppo locale alternativo, ecologicamente e socialmente sostenibili, come risposta alla crisi del modello che fin qui è stato imposto?

Ci si chiederà, ad esempio, se il dibattito di queste settimane sulla costituzione della Città metropolitana possa essere sottratto alla falsa contrapposizione tra la “tecnica”, calata dall’alto delle architetture istituzionali, la conservazione ad oltranza di carrozzoni partitici e il populismo demagogico della lotta tra i “campanili”. E’ possibile invece far irrompere in questa discussione il tema della democrazia ? E, in uno spazio produttivo, sociale e culturale che è già “metropolitano” provare a costruire un di più di partecipazione, e riconsegnare alle comunità locali la sovranità sul proprio territorio?

------------------------------------------

Promuovono il Gruppo consiliare 

e l'Associazione d'iniziativa culturale e politica "in comune"

Partecipano:

Assemblea permanente contro il rischio chimico di Marghera, Comitato NO TAV di Mestre, Comitato NO TAV di Portogruaro, Comitato No Grandi Navi – Laguna bene comune, Gruppo La Salsola di Campalto, Comitato Acqua Bene Comune di Venezia, FILT – CGIL trasporti di Venezia, Centro sociale Rivolta, Laboratorio Morion casa dei beni comuni, Legambiente, Italia Nostra, VAS Verdi ambiente e società, movimento Mira 2030 e Opzione zero della Riviera del Brenta, circoli SEL P.P. Pasolini di Venezia - Mestre e terraferma - Marcon, gruppo territoriale ALBA di Venezia, Ecologisti e reti civiche di Venezia.

----------------------------------------------------------------------------------------

**** Giovedì 13 settembre alle ore 20.30 ****

presso la sala consiliare del Municipio di Mestre, via Palazzo 1

CHI DECIDE ?

Una discussione sulla crisi della democrazia e la possibilità per le comunità locali di scegliere il proprio futuro.

A partire dalla presentazione del libro

"Non solo un treno ... la democrazia alla prova della Val Susa"

(EGA edizioni Gruppo Abele, Torino 2012)

con gli Autori

LIVIO PEPINO (già presidente di Magistratura Democratica) e

MARCO REVELLI (docente di scienza della politica)

-----------------------------------------------------------------------

per info: www.veneziaincomune.it

Bookmark and Share