Un laboratorio narrativo e un incontro pubblico nati dalla storia del partigiano etiope Carlo Abbamagal

Macerata - Racconti d'Oltremare 7/8 marzo @ Csa Sisma

Dalla storia dei partigiani etiopi che hanno combattuto nella resistenza maceratese alle storie dei migranti ai tempi di Triton

6 / 3 / 2015

Macerata - 7/8 marzo Csa Sisma

Racconti D'Oltremare

La storia di Carlo, partigiano etiope nella resistenza maceratese

Laboratorio narrativo con WuMing

Incontro pubblico - Domenica 8 marzo

“Dalla storia dei partigiani etiopi che hanno combattuto nel maceratese durante la guerra di Liberazione alle storie dei migranti ai tempi di Triton”

Carlo Abbamagal, morì il 24 novembre 1943, sulla strada che porta da San Severino Marche a Frontale d’Apiro. Viaggiava su un’auto con il comandante Mario e altri due partigiani, quando incapparono in una pattuglia di ufficiali nazisti. Carlo saltò giù dal mezzo, sparò un paio di colpi e venne ucciso, ma i suoi compagni ebbero la meglio: catturarono due nemici e seppellirono il corpo del caduto sulle montagne.  Settant’anni dopo, grazie alle ricerche di Matteo Petracci, la bara con il nome di Carlo Abbamagal inchiodato sul coperchio è stata ritrovata. ll 6 luglio 2014, in occasione del 70° anniversario della Liberazione di San Severino Marche, il comune ha dato degna sepoltura al partigiano Abbamagal, con tanto di lapide in suo ricordo nel cimitero monumentale.”

Nasce da qui l’idea del laboratorio “Racconti d’Oltremare”: un laboratorio per imparare a estrarre le narrazioni dai documenti storici, usando come “cavia” proprio la vicenda di Carlo Abbamagal, partigiano etiope nella resistenza maceratese; per raccontare il rimosso che ancora oggi – ai tempi di Triton – pesa sul rapporto tra l’Italia e le terre oltre il mare. Che per di più non si conclude con la sua morte e con la Liberazione della provincia di Macerata.

"Esistono infatti un carteggio e diversi atti giudiziari relativi a un africano, che diceva di essere il fratello di Abbamagal, arrestato e processato nel ’46 per l’uccisione di spie fasciste durante la Resistenza. Secondo gli atti, l’uomo avrebbe fucilato 5 persone: i due altoatesini catturati dai partigiani a Frontale d’Apiro, due ladri che si tingevano il volto di fuliggine così da essere scambiati per “partigiani africani” e infine una presunta spia."

Una nuova edizione del Fantarchivio, laboratorio narrativo pensato dal collettivo di scrittori WuMing, per capire quali sono le trasformazioni narrative, la termodinamica della fantasia, che ci permette di creare oggetti narrativi a partire da documenti, fonti, oggetti reali, reperti. Per indagare la differenza tra una semplice trascrizione della realtà e del passato e una sua trasposizione creativa. Per chi di mestiere ha a che fare con gli archivi e per chi, come tutti, ne conosce ogni giorno il fascino e le insidie.

Il corso, avrà la durata di due giorni, sabato 7 e domenica 8 marzo, presso il Centro Sociale Sisma in via Alfieri, 8 Macerata. Ci sarà la possibilità di pranzare presso il centro sociale con i prodotti bio e a Km zero cucinati dalla Cucina Ribelle del CsaSisma.

Domenica 8 marzo, alle ore 19.30, al termine del laboratorio, gli spazi del Csa Sisma saranno aperti per un aperitivo-bio che precederà l’incontro dibattito dove interverranno WuMing 2, curatore del laboratorio, e Matteo Petracci, militante Anpi e dottore di ricerca in storia, istituzioni e politica dell’area euromediterranea presso l’Università di Macerata, autore del libro “I matti del duce”: dalla storia dei partigiani etiopi che hanno combattuto nel maceratese durante la guerra di Liberazione alle storie dei migranti ai tempi di Triton.

Domenica 8 Marzo - ore 21.30

RACCONTI D’OLTREMARE

Dalla storia dei partigiani etiopi che hanno combattuto nel maceratese durante la guerra di Liberazione alle storie dei migranti ai tempi di Triton.

Interveranno:

Wu Ming 2, membro del collettivo di scrittori WuMing, autore dei romanzi Guerra agli Umani, Il sentiero degli dei, Timira 

Matteo Petracci, militante Anpi e dottore di ricerca in storia, istituzioni e politica dell’area euromediterranea presso l’Università di Macerata, autore del libro I matti del duce - Donzelli editore (2014)

- Dalle 19.30 Aperitivo Bio

Per informazioni e contatti:

Csa Sisma - Via Alfieri 8, Macerata 

www.csasisma.org

email info@csasisma.org - tel 328/3835482

Bookmark and Share