Fresh on The Grass – vol. IV

venerdì 5 a sabato 6 luglio a Làbas – ex caserma Masini, via Orfeo 46, Bologna

3 / 7 / 2013

Fresh on the Grass, la manifestazione bolognese dedicata alla street culture, torna per la sua IV edizione in forma rinnovata: hanniballetter.com, web site dell'organizzatore dell'evento e ideatore del format, apre una collaborazione con Elastico e sceglie come nuova location Làbas, il laboratorio occupato all'interno dell'ex caserma Masini.

Nella due giorni di Fresh on the Grass si alterneranno live painting, djset, contest di breaking, expo e street performance, tra spazi indoor e outdoor nello scenario recuperato della ex caserma, rideclinato per l'occasione a laboratorio culturale e artistico.

::: FRESH ON THE GRASS – vol. IV

venerdì 5 luglio dalle 18.00

sabato 6 luglio dalle 15.00

::: WRITING live session
ven 5 e sab 6 luglio

::: BREAKING CONTEST

sab 6 luglio H. 18.00

1 VS 1 giuria_Wired Monkeys


::: DJSET funk | hiphop | rare grooves

venerdì 5 luglio

Lugi | Fonzie

sabato 6 luglio

Trix | Katzuma

+ guest

::: EXPO indoor area

ven 5 e sab 6 luglio


Liliana Salone e Guido Volpi - expo & live painting
Lorenzo Ghelardini
Niko Vitiello
Lara Žibret
Valentina Blu & Giopota

+

moviMenti - mostra fotografica a cura di Global Project

::: STREET MARKET diy | artbooks | t-shirt | records


::: DRINKz & SOULFOOD


::: INGRESSO GRATUITO /// NESSUNA TESSERA

::: moviMenti - mostra Fotografica a cura di Global Project

GlobalProject.info è una piattaforma multimediale resa possibile dal lavoro collettivo di molti mediattivisti.

Negli ultimi mesi è stata affianco a movimenti e rivolte oltre confine ed ha raccontato ciò che ha attraversato con immagini, video e scritti.

Global Project è stata in Tunisia con la Carovana "Libertè et Dèmocratie" durante il Forum Sociale Mondiale di Aprile, a Francoforte a fine Maggio durante i giorni di Blockupy Frankfurt contro la BCE, in Turchia durante i violenti scontri a Gezi Park e nelle proteste per le strade.

La mostra è un assaggio del lavoro che virtualmente viene portato avanti, per una informazione indipendente e di conflitto.

www.globalproject.info/

:::hanniballetters.com

website di MOE, writer attivo dal 1992, meridionale, trapiantato a metà dei 2000 a BO.

In controtendenza con quanto succede nel settore, si interessa di tutte e 4 le discipline dell'hip-hop e per questo talvolta, si trovo ad organizzare eventi legati a questa cultura.

FOTG è uno di questi questi. L'ultimo in ordine temporale.

www.hanniballetters.com/

:::Elastico

eLaSTiCo è un’associazione culturale fondata a Bologna da To/Let, duo di artiste che da anni porta avanti un progetto di intervento e interazione su e con il tessuto urbano.

Continuando la precedente esperienza dello spazio Fragilecontinuo (2008-2010),eLaSTiCo promuove lo sviluppo e la diffusione di pratiche culturali e artistiche contemporanee, con particolare attenzione alla contaminazione tra linguaggi e alle autoproduzioni di giovani artisti emergenti.

Flessibile e dinamico, in parallelo ad una costante attività espositiva, eLaSTiCo ricerca e valorizza la collaborazione con altre realtà compatibili di circuiti locali e internazionali, partecipando attivamente a festival e iniziative.

www.elastico.org/

:::Làbas

Làbas è un laboratorio, una sperimentazione.

Occupato il 14 Novembre 2012, sgomberato il 22 Dicembre e infine rioccupato il 9 Febbraio.

Molti sono i progetti che si sono sviluppati grazie alla riappropriazione di un'area demaniale, chiusa e abbandonata da 10 anni, dentro e fuori le mura dell'ex caserma Masini.

Dentro - la riqualificazione dello spazio attraverso un orto per il quartiere, una biblioteca/libreria autogestita, laboratori di arte, un luogo di ritrovo per studenti medi ed universitari.

E poi fuori - con la campagna contro il carovita che il collettivo porta avanti passando dai pranzi sociali in piazza Verdi, alla pratica del ticket crossing sui mezzi Tper, ad iniziative in supermercati e altri luoghi di vita quotidiana.

Làbas è una sperimentazione che si basa sull'idea di bene comune, attraverso la riappropiAzione e l'autogestione di spazi e vite nella società della crisi.

Làbas è un bene comune attraversato da tutt@ e non tollera atteggiamenti razzisti, xenofobi e sessisti: questi comportaMenti non hanno spazio all'interno di Làbas.

labasoccupato.wordpress.com/

Bookmark and Share

Gallery