Calendario 2010 - un anno di AlternativeVisuali...

.. tra luoghi e soggetti invisibili

18 / 12 / 2009

Paura,violenza, respingimenti,barbarie,stragi,delinquenza,nemici…questi sono solo alcuni degli aspetti con i quali nel corso dell’ anno sono stati dipinti i migranti.Questa è la visuale tradizionale, che attraverso tutti i mezzi di comunicazione, hanno voluto farci guardare con il preciso intento di diffondere paura, odio, tensioni; e' stata costruita la figura del nemico pubblico al quale dare la responsabilità della crisi globale e più in generale di tutti i problemi che caratterizzano la nostra esistenza.

E intanto per "scacciare il male" si tende a spingere e rinchiudere i flussi clandestini verso i luoghi marginali ed abbandonati della nostra città, dei quali si parla solo per racconti di cronaca nera, nascondendo i desideri e le reali problematiche del vivere in periferia.

Il nostro calendario rappresenta la nostra alternativa visuale ai temi sopra descritti. Preferiamo porre la nostra attenzione sulla ribellione e sulle rivendicazioni dei migranti, osservare le periferie e i quartieri emarginati della nostra citta' attraverso la voglia di riappropriazione e di riscatto che caratterizza la cittadinanza che li vive quotidianamente. Il mondo è fatto di immagini, ed è attraverso queste che vogliamo raccontarvi la diversa angolatura dalla quale abbiamo provato a dare forma e colore a quei posti e a quei visi "invisibili".

Speriamo che questo calendario sia da auspicio per un anno migliore e un invito ad osservare la realtà da una visuale alternativa.

Bookmark and Share

Calendario 2010 Alternative Visuali