Queremos tierra, queremos dignidad!

Incontro al Bl.itz con il popolo Mapuche.

16 / 10 / 2009

Martedì sera, al BL.itz di Belluno, si è tenuto l’incontro con Mauro Millan, rappresentante dell’organizzazione Mapuche-Tehuelche “11 Ottobre”. La serata in collaborazione con Ya Basta! è stata l’occasione per sentire, direttamente dalla voce di Mauro, la storia di una comunità in lotta da 500 anni contro chi sta cercando di depredare la loro terra. 

“Siamo alla terza colonizzazione…. prima gli Spagnoli, poi cileni e argentini e ora le transnazionali e i loro interessi”, questa la frase che riassume più di ogni altra la determinazione di una comunità che non si è mai arresa e che all’oggi sta combattendo per la riappropriazione di quei beni comuni che tanto fanno gola, siano essi la terra, l’oro o l’acqua; ma i Mapuche sono il popolo della terra e con essa hanno un legame inscindibile, che li porta a costruire mobilitazioni e a creare reti di collaborazione continentali, come quello con l’associazione Ya Basta! con la quale costruiscono Radio Petü Mogeleiñun, un mezzo di comunicazione essenziale nei vastissimi territori della Patagonia per tener viva la propria cultura e che permetta una comunicazione indipendente e libera.

Un legame quello con il territorio tanto forte da vincere la repressione e la violenza di governi e latifondisti senza scrupoli, nordamericani o europei come nel caso di Benetton: oltre 900000 ettari di territori espropriati, recintati e sorvegliati dalle guardie private e dalla stessa polizia. 

E negli occhi e nelle parole di Mauro si riesce a sentire la forza di uomini e donne liberi che hanno deciso di non arrendersi ed anzi scelgono ogni giorno di resistere e di lottare per la dignità della loro storia. 

Bookmark and Share

intervento di Mauro Millan al Bl.itz

foto serata queremos tierra, queremos dignidad