Occupazione della fabbrica della Ssangyong, Corea del Sud.

Utente: Pier
19 / 7 / 2009

La crisi economica ha colpito i lavoratori sud Coreani molto duramente quest’anno con licenziamenti, aumento della flessibilita’ al lavoro, tagli alle paghe e aumento di contratti a tempo determinato.

Le lotte e scioperi dei lavoratori sono all’ordine del giorno, ma la lotta che si e’ sviluppata alla fabbrica automobilistica Ssangyong, sta diventando un test per la tutta la classe lavoratrice.

Dal 28 di maggio, circa 1,700 lavoratori, membri del sindacato metalmeccanico, stanno occupando la fabbrica della compagnia automobilistica Ssangyong per salvaguardare i loro posti di lavoro.

I lavoratori sono riusciti a respingere i primi assalti e tentato sgombero della polizia e guardie giurate, ma ora si ritrovano completamente assediati dentro lo stabilimento industriale.

Il governo del Presidente Lee Myung-bak ha gia’ affermato che un’altro assalto della polizia e’ imminente. Inoltre, la Ssangyong, con l’aiuto di altre compagnie, ha organizzato milizie di destra per attaccare i lavoratori e rompere lo sciopero.

Per vedere immagini/video dello sciopero ed informazioni piu’ aggiornate:

http://video.naver.com/2009071509244786185

http://tvpot.daum.net/clip/ClipView.do?cateid=20&clipid=16860952&type=chal&q=

http://blog.jinbo.net/CINA/?pid=1872

http://wsws.org/articles/2009/jul2009/ocin-j16.shtml

www.aawl.org.au

http://metal.nodong.org/

http://imfmetal.org/index.cfm?n=718&l=2

Piergiorgio Moro

Melbourne, Australia

19/7/09

Bookmark and Share