Messico - Chiapas - Denuncia urgente della Giunta del Buongoverno La Garrucha

4 / 3 / 2010

La Giunta del Buongoverno "El cammino del futuro" della Garrucha denuncia la minaccia dell'attacco da parte dell'OPDIC.

Caracol III de resistencia Hacia un  nuevo amanecer

Alla società nazionale e internazionale

Ai compagni/e aderenti all'Otra Campagna nazionale e internazionale

Ai fratelli dei diritti umani nazionale ed internazionale

DENUNCIAMO IL PIANO DEI TRE LIVELLI DEL MALGOVERNO, CON LA GENTE COMPRATA NEL VILLAGGIO DI SANTO TOMAS; MUNICIPIO DI OCOSINGO – CHIAPAS

I FATTI

I tre livelli del malgoverno continuano con la forma di campagna di controinsurrezione.

Stanno preparando questo, e vogliono raggiungerlo.

Per questo stanno armando questo progetto.

Quelli di Santo Tomas stanno facendo i suoi piani con il governo. E' arrivato in mano nostra l'atto di un accordo firmato da un dirigente dell'OPDIC, Manuel Hernandez Jiménez. Nei loro piani hanno l'accordo per sgomberare i nostri compagni basi d'appoggio di Santo Domingo, conosciuto come casa bianca. Dove già sono venuti a provocare lo scorso primo settembre 2009. Questa terra è recuperata, non permetteremo lo sgombero delle Basi d'Appoggio.

Loro confermano che saranno armati e con bombe, che entreranno organizzati in due gruppi: uno per sgomberare e uno per impossessarsi della zona. Chi dovrebbe dirigere gli uomini armati sono Juan Santiz Ruiz, Fausto Gomez Hernandez, Jose Cruz Mendez, Bartola Santiz Clara, Manuel Clara Cruz, Mario Ruiz Cruz, entrenados por Caralampio Albarez Gomez, Luis lopez hernandez, Benito Albarez Gomez, Vicente Albarez Gomez, Jose Cruz Mendez, Mariano Cruz Toledo.

Sono chiarissimi i piani del governo, che comprano persone per attaccare chi lotta contro il sistema. Stanno cercando di dividere la gente, attraverso la concessione di terreni, all'interno delle zone recuperate, a persone che non hanno lottato per quello.

Questo è quello che stanno soffrendo le nostre Basi d'Appoggiodell'EZLN.

Difenderemo le nostre terre costi quello che costa, passi quello che passi, così che sia chiaro chi sono i responsabili di quello che succederà.

Nei loro accordi prevedevano l'attacco per il 20 marzo ma l'azione è stata anticipata al 5 marzo.

Vogliamo come ultimo menzionare i dirigenti dell'ARIC storica, l'ARIC indipendente e altri che vedano se ci sono persone membri delle loro organizzazioni nel villaggio di Santo Tomas, pechè si parla di 4 organizzazioni.

Popolo del Messico e altri popoli del mondo, coloro che lottano per la giustizia: a tutti voi vogliamo dire così come all'Otra Campana del Messico e del mondo, che vi manterremo informati di quello che succederà perchè noi difenderemo la nostra terra, non permetteremo che sgomberino i nostri compagni basi d'appoggio di Santo Domingo conosciuto come “casa blanca”.

ATTENTAMENTE

PEDRO GUTIERREZ GUZMAN, LAURO HERNANDEZ GUTIERREZ, EDGAR GOMEZ ALBAREZ, AYDA PEREZ NUÑEZ, MARIN JIMENEZ PEREZ, REBECA LORENZO CRUZ, LORENZO LOPEZ GOMEZ

Per aggiornamenti ENLACE ZAPATISTA

                    ***************************

Da La Jornada

Minaccia Oppdic di attaccare lacomunità zapatisa i Casa Blanca

Hermann Bellinghausen, enviado

San Cristóbal de las Casas, Chis. La oficialista Organización para la Defensa de los Derechos Indígenas y Campesinos (Opddic) amenazó con atacar violentamente este viernes a la comunidad zapatista Casa Blanca, o Santo Domingo, perteneciente al caracol Resistencia hacia un nuevo amanecer, con sede en La Garrucha.

La junta de buen gobierno (JBG) Camino del futuro, de la selva tzeltal, denunció “el plan de los tres niveles de malos gobiernos, con su gentes compradas en Santo Tomás (Ocosingo)”, para continuar “con las formas de contrainsurgencia”. A Opddic (organización responsable de numerosas acciones de corte paramilitar) “la siguen armando, disfrazado de proyecto (gubernamental)”.

De acuerdo con la JBG, “los de Santo Tomás mañosamente están repartiendo sus planes junto con el gobierno”. Revela que llegó a sus manos un acta de acuerdo firmada por el dirigente de Opddic, Manuel Hernández Jiménez.

El “acuerdo” consiste en “desalojar a nuestros compañeros bases de apoyo de Santo Domingo, conocido como Casa Blanca, donde (ya) fueron a provocar el pasado primero de septiembre”. Se trata de tierra recuperada, sostiene. “No permitiremos el desalojo de las bases de apoyo zapatistas”.

En dicho documento, los de Opddic “confirman que están armados y hasta con bombas”. Detallan “que van a entrar organizados en dos formas, un grupo desalojando y el otro posesionando”.

Las autoridades autónomas zapatistas señalan que el gobierno “compra personas para que realicen la forma de chingar al pueblo que lucha en contra del sistema. Están dividiendo porque el terreno es recuperado, el mal gobierno lo entregó a personas que no han luchado por ello”.

La JBG advierte a los dirigentes de la ARIC histórica, la ARIC Independiente y de otras organizaciones “que vean si (los agresores) son miembros de sus organizaciones en Santo Tomás”, y asuman su responsabilidad.

Bookmark and Share