Hong Kong - Sgomberato l'ultimo accampamento. Ritorneremo, dicono gli attivisti di Occupy Central

Utente: esther
11 / 12 / 2014

Il fuoco per la democrazia che è nato da questo movimento non si potrà più spegnere, attivista Occupy Central

Questa mattina, con un preavviso diffuso due giorni fa, anche l'ultimo accampamento di Admiralty, il quartiere degli uffici governativi e dei gruppi finanziari, luogo simbolo del movimento di disobbedienza civile che da fine settembre ha occupato alcuni quartieri di Hong Kong, è stato smantellato dalle forze di polizia. 

L'ultimatum era stato stato alle 11.00 di questa mattina (ora locale) con la minaccia di arrestare chiunque si fosse rifiutato di lasciare la zona della protesta: un kilometro di una strada a più corsie (Harcourt Road e Cotton Tree Drive) nel cuore commerciale di Hong Kong pieno di tende, gazebi, installazioni artistiche, punti di ristoro, transenne e barricate artigianali. 

Nonostante le minacce di arresto un gruppo di manifestanti ha sfidato gli avvertimenti e ha dato vita ad un sit-in su Harcourt Road composto da attivisti per i diritti umani, leader di Occupy, parlamentari, studenti e docenti universitari che sono stati presi di peso, ammanettati con fascette di plastica e portati via uno a uno dalla polizia.

Secondo fonti di polizia nelle operazioni di sgombero di Admiralty, durate diverse ore, sono state arrestate 209 persone.

Fra di loro leader di organizzazioni studentesche e del movimento, i parlamentari Emily Lau, Albert Ho, Alan Leong; Jimmy Lau, presidente di Next Media Limited, fondatore del giornale locale Apple Daily; Martin Lee, fondatore del Partito democratico; i parlamentari di opposizione Emil Lau e Albert Chan ed alcuni docenti universitari. 

La cantante Denise Ho, che sostiene la protesta, ha gridato "disobbedienza civile, senza paura", mentre si allontanava con gli ufficiali.

Prima di abbandonare il sito della protesta gli attivisti di Occupy Central hanno lasciato cartelli, striscioni e scritte con un unico messaggio: We will be back! (Ritorneremo). 

"Questa non è la fine del movimento. Il risveglio politico tra i giovani è irreversibile e continueremo a lottare," hanno dichiarato nei giorni scorsi i leader della protesta, "nel cuore di ogni studente che ha partecipato a questo movimento vi è ora un fuoco che brucia, il fuoco per la democrazia. Questo fuoco non può essere spento da un pugno di ferro".

Dopo 74 giorni ora su Connaught Road Central è tornato a circolare il traffico, ma come abbiamo letto su una scritta a gesso tracciata su quella stessa strada: potete sgomberare un luogo fisico, ma non potete cancellare un'idea.

Bookmark and Share

Unfurling the Umbrellas, una canzone a sostegno del movimento degli ombrelli

11 dicembre 2014 Umbrella Movement

Foto Hong Kong - Foto sgombero l'ultimo accampamento di Occupy Centra

Hong Kong Democracy Now: Photographs by Aksel Coruh