Cosa si nasconde dietro Hamas

"Hamas"

L'intervista all'autrice, Paola Caridi

23 / 4 / 2009

Cosa si nasconde dietro Hamas? Perche' un movimento islamista ha guadagnato cosi' tanto consenso in una societa' ritenuta tendenzialmente laica come quella palestinese? E perche' non e' scomparso quando tutta la comunita' occidentale ha deciso di isolarlo dal resto del mondo? A queste domande cerca di rispondere Paola Caridi nel libro Hamas.
Cos'e' e cosa vuole il movimento islamista.

Giornalista per la redazione di Lettera 22 e storica, autrice di Arabi Invisibili (sempre edito per la Feltrinelli), la Caridi ha vissuto al Cairo e poi a Gerusalemme da dove ha seguito negli ultimi sei anni le vicende palestinesi.
Nato come movimento di resistenza all'occupazione israeliana, Hamas e' passato attraverso il terrorismo e gli attentati suicidi, ha sfidato l'autorita' di Yasser Arafat, e' sopravvissuto all'eliminazione fisica di gran parte dei suoi dirigenti. Nel 2006 e' arrivato al governo dell'Autorita' nazionale palestinese (Anp) democraticamente eletta dalla maggioranza dei palestinesi. Perche' ha vinto?
''La prima risposta - scrive Paola Caridi -, quella piu' difficile, la piu' provocatoria ma anche la piu' circostanziata dai fatti e dagli studi, e' che Hamas non e' un movimento terrorista, bensi' un movimento politico che ha usato il terrorismo, soprattutto in una particolare fase della sua storia ormai ventennale''.

Ascolta l'intervista all'autrice
 

Bookmark and Share

"Hamas"