21° giorno della resistenza di Kobanê

6 / 10 / 2014

La resistenza del cantone di Kobanê nel Rojava contro le bande di ISIS è ora al 21° giorno. Mentre molti componenti delle bande sono rimasti uccisi nelle battaglie durate tutta la notte, la guerriglia ha impedito un tentativo delle bande di eseguire un attacco con un camion carico di bombe.

Ci sono stati violenti scontri tra le bande di ISIS e guerriglieri delle YPG-YPJ a Kobanê per tutta la note. Viene riferito che dozzine di componenti delle bande sono rimasti uccisi negli scontri concentrati sui fronti meridionale e orientale.

Sul fronte orientale le bande di ISIS hanno cercato di portare un camion carico di bombe verso le posizioni della guerriglia, ma il veicolo è stato distrutto prima di poter raggiungere il suo obiettivo da un tempestivo intervento delle unità di guerriglia. Molti componenti delle bande sono morti nell’esplosione che ne è risultata.Viene riferito anche che circa 30 componenti delle bande sono morti negli scontri sulla collina di Miştenur, dove ci sono stati violenti scontri negli ultimi giorni.

ISIS ha continuato anche a lanciare mortai nella città durante la notte. All’alba gli scontri erano ancora in corso.

Aerei della coalizione hanno bombardato in tre posti

Anche aerei della coalizione internazionale hanno colpito in tre punti la scorsa notte. Uno di questi è la collina di Miştenur. Non è disponibile alcuna informazione sull’esito dei bombardamenti.

Le bande lanciano granate oltre il confine

Le bande di ISIS hanno lanciato granate oltre il confine verso le colline sovrastanti il valico di confine di Mürşitpınar la scorsa notte. L’esercito turco non ha risposto e nessuno è stato colpito dal bombardamento.

Una persona ferita proveniente da Kobanê muore dopo che gli stato impedito di attraversare il confine

L’esercito turco la scorsa note ha chiuso tutti i valichi di confine. Ne è risultata la morte di un cittadino di Kobanê per dissanguamento.

YPG: Scontri corpo a corpo

Nel 20° giorno della resistenza di Kobanê le YPG hanno dichiarato che violenti combattimenti corpo a corpo stanno continuando sulla collina di Miştenur. Le YPG hanno dichiarato che ISIS ha inviato rinforzi da Raqqa, Dera Zor, Hol e dall’Iraq e attaccato con carri armati e armi pesanti. Le YPG hanno dichiarato che 86 componenti delle bande di ISIS sono rimasti uccisi, mentre in questo periodo sono caduti 17 combattenti delle YPG/YPJ che hanno condotto un’eroica resistenza per difendere Kobanê”, si legge nella dichiarazione.

Bookmark and Share