Vicenza- Performance collettiva No Tav

I comitati No Tav costruiscono un treno di cartone sotto la sede di Confindustria per denunciare i principali sostenitori della grande opera.

5 / 12 / 2015

Oggi abbiamo messo in scena una performance collettiva, costruendo un treno di cartone che dalla sede di Confindustria ha occupato Piazza Castello. Un'iniziativa artistica, allegra e simpatica per denunciare l'interesse dei poteri forti vicentini nel progetto dell'Alta Velocità.

Infatti, Confindustria e Camera di Commercio sono i principali sostenitori della costruzione di una Stazione TAV in Fiera. Con questo progetto sperano di far alzare i prezzi degli immobili in quella zona e di poter speculare e trarre profitto economico.

Peccato che questo verrebbe fatto con i soldi pubblici, visto che l'intero progetto TAV, compresa la Stazione Fiera, ci verrebbe a costare più di 6 miliardi di euro. Insomma, per interesse di pochi privilegiati rischiamo di trovarci con una grande opera che si mangia le nostre case, i nostri alberi e la nostra città.

Abbiamo anche riprodotto i suoni dei treni e i rumori dei cantieri che la città sarebbe costretta a subire se venisse dato il via all'opera. Nessuno pensa invece ai pendolari che ogni giorno prendono il treno per andare a lavorare o a studiare, ai quali il TAV non darà alcun vantaggio.

COMITATO POPOLARE DEI FERROVIERI

Bookmark and Share

Vicenza- performance No Tav