Vicenza - Il 29 Marzo rompiamo il silenzio dell'ignoranza! No alle sentinelle in piedi

Appello per una mobilitazione cittadina: voi in piedi e in silenzio, noi liber* di esprimerci nella nostra cittá!

26 / 3 / 2015

Domenica 29 marzo hanno annunciato la loro inquietante presenza nella nostra cittá le Sentinelle in Piedi, lanciando un appuntamento presso Piazza Matteotti.

Ci sembra incredibile che una cittá come Vicenza, da sempre aperta e attenta alle diversitá, si renda teatro di una manifestazione violenta e intollerante come quella di questi loschi individui. Questa é una cittá che ha portato in piazza migliaia di persone per il Gay Pride regionale nel 2013, durante il quale il sindaco Variati é salito su palco della manifestazione usando parole di inclusione ed accoglienza; lo stesso sindaco che, paradossalmente, concede oggi il cuore della città a una manifestazione sessista, fascista e omofoba.

Ma chi sono dunque le Sentinelle in Piedi? Nel loro sito sostengono di battersi contro il DDL Scalfarotto, la legge che punisce l´omofobia. Giocano la carta del sentirsi minoranza discriminata perché con questa norma, sostengono, non potranno piú dire pubblicamente di essere contrari ai matrimoni omosessuali. Definiscono come “orfani” i figli di coppie omogenitoriali. Si battono, come va di moda in questo periodo, contro “l'ideologia del gender”, etichetta che hanno inventato per dare un nome a ció che non conoscono, non capiscono, fa loro paura.
Difficili da contattare, mantengono il riserbo sulla loro identitá e si definiscono come apartitici e aconfessionali. Il loro é peró un marchio brevettato dal vicario dirigente di Alleanza Cattolica, un soggetto tutt'altro che aconfessionale: un gruppo di cattolici fortemente conservatore e destroide, che ammicca a realtà come Forza Nuova e Casa Pound (anch'esse, in molte città, tra gli organizzatori di questi grotteschi raduni).

Non siamo disposti a lasciare loro spazio nella nostra cittá. Alla loro ignoranza vogliamo rispondere con l'informazione e il rispetto; al loro silenzio carico di odio e pregiudizi preferiamo una piazza colorata e piena di musica. Al loro allarmismo bigotto risponderemo con i nostri sorrisi tranquilli, di chi sa di aver ragione.

Il 29 marzo costruiamo una street parade allegra, colorata, rumorosa, che invada il centro! saranno presenti anche le "Tagliatelle in piedi" che in questi mesi, in maniera intelligente e divertente, hanno risposto alla provocazione delle sentinelle. Chiediamo a tutt*, cittadine, cittadini, etero, gay, lesbche bisex, queer, migranti, associazioni e singol*, di venire con noi in piazza. All'omofobia rispondiamo in maniera decisa: saremo noi stess*!

Assemblea We Want Sex
Bocciodromo Vicenza
Starfish
Coordinamento Studentesco Vicenza
SEL

Sottoscrizioni
Irene Rui
Guido Zentile
Cristiana Catapano
Adl Cobas Vicenza
Csa Arcadia Schio

Evento FB

Bookmark and Share