Vicenza- Bersani, non sei il benvenuto

Contestato Bersani sul Tav e riforma dell'articolo 18

3 / 4 / 2012

Ieri pomeriggio, il segretario del PD, Bersani è venuto in visita a Vicenza, per partecipare a un incontro con le associazioni degli industriali e con i principali sindacati, CGIL, CISL e UIL. L'argomento della discussione riguardava il rilancio industriale e produttivo della nostra provincia.

Come centro sociale Bocciodromo non potevamo non cogliere l'occasione per dire a Bersani come la pensiamo sul TAV e sulla riforma dell'articolo 18.
Siamo stati accolti da uno spropositato numero di forze dell'ordine, pronti a caricare e picchiare proprio come stanno facendo con il popolo valsusino che difende la propria terra da una enorme devastazione. Un'opera inutile e dannosa che può contare sul sostegno del PD del suo segretario.

Abbiamo anche voluto dirgli che noi non ci stiamo a guardare come viene smantellato l'articolo 18 e come questa riforma non aiuta affatto i giovani e i precari come sostiene il governo che il suo partito appoggia. La possibilità di licenziare per motivi economici in cambio di un indennizzo di 16 mesi, la cancellazione della cassa integrazione straordinaria e della mobilità senza l'introduzione di una vera forma di reddito di cittadinanza, non ci piace. Siamo sopratutto precari, studenti e disoccupati che non hanno mai conosciuto l'articolo 18 ma sappiamo che la sua difesa rappresenta una battaglia centrale per tutti noi. Sappiamo che l'introduzione dell'apprendistato non cancella tutte quelle forme di precariato che abbiamo conosciuto sulla nostra pelle e che continueremo a vivere, anche con la nuova legge.

Abbiamo chiesto a Bersani che faccia cadere il governo Monti imposto dalla BCE, FMI e Unione Europea e che sta distruggendo il nostro presente e il nostro futuro.

I soldi per un vero reddito ci sono; bisogna interrompere il progetto del TAV, tassare le rendite finanziarie e i grandi patrimoni, finire di finanziare le missioni di guerra o l'acquisto di cacciabombardieri.

Non vogliamo pagare noi la crisi e per questo ci mobiliteremo, nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, insieme a tanti altri.

Bookmark and Share

Vicenza- Contestato Bersani

loading_player ...

Vicenza- contestata la visita di Bersani