Verso il 20 giugno- Welcome da Verona

Incontro con il Prefetto di una delegazione per illustrare la Campagna Welcome

8 / 6 / 2010

Sabato 5 giugno, all’interno della manifestazione che ha concluso le giornate di mobilitazione a sostegno della Freedom Flotilla, Cittadinanza Globale ha aperto all’assemblea tenutasi sotto la Prefettura la discussione  sulla campagna Welcome – Indietro non si torna.-

Durante il dibattito, si sono illustrate le tematiche della campagna e letto l’appello, a partire dal quale sono state poste sul tavolo questioni di cittadinanza dei cittadini stranieri, respinti e confinati non solo dalle politiche di esclusione alle frontiere, ma anche dal sistema di confinamento interno costituito dalle normative e della pratiche discriminatorie del Governo e di molti Comuni italiani nei confronti dei cittadini stranieri.

Su queste premesse, la delegazione che ha incontrato il Prefetto ha posto le seguenti richieste:

1 - Permesso di soggiorno per protezione sociale o attesa occupazione  per tutti gli stranieri irregolari vittime di sfruttamento  da datori di lavoro disonesti  durante la recente sanatoria. Un permesso per tutti.

2 - Risoluzione degli annosi ritardi delle pratiche degli Uffici immigrazione di Prefettura e Questura di Verona, che costringono i cittadini stranieri a sprechi di tempo e denaro dovuti anche all’eccessiva burocratizzazione della pratiche, con il rischio di perdere il lavoro.

3 - La questione dell’emergenza casa, ormai una tragedia sociale locale e nazionale. Su questo tema così importante le richieste sono state:

  • moratoria degli sfratti, e quantomeno l’assunzione a livello provinciale di procedure di raffreddamento degli sfratti, già utilizzate in passato a Verona. Deve passare il principio della gestione dello sfratto come  passaggio da casa  a casa, e non da casa a strada.
  • La revoca delle delibere discriminatorie per gli stranieri nell’assegnazione delle case di edilizia pubblica, normative già ritenute discriminatorie sia dall’UNAR che dalla Comunità Europea.

4- La richiesta, da inoltrare  ai Comuni della Provincia e alla Provincia stessa, perché non concedano o ritirino ogni disponibilità per la ventilata apertura di un CIE in Provincia di Verona.

Indietro non si torna - Cittadinanza Globale Verona

Bookmark and Share