Verona - Contro razzismo e fascismo: casa, reddito, diritti, dignità per tutti e tutte.

Sabato 22 mobilitazione a Nogara per rispondere alle provocazioni neofasciste di Forza Nuova

17 / 11 / 2014

Verona è protagonista di una grossa minaccia di Forza Nuova, che ha indetto per sabato 22 Novembre alle ore 17.00 un corteo a Nogara (VR) che avrebbe come scopo lo sgombero di due appartamenti Ater occupati da marzo dell’anno scorso da due famiglie di lavoratori migranti con 6 bambini, sostenute dagli attivisti per il diritto all’abitare di Adl Cobas e Rete sociale per la casa, che da più di un anno si stanno battendo in città e in provincia per produrre risultati concreti per le famiglie in emergenza abitativa. 

I due appartamenti Ater non erano appartamenti in assegnazione, come era stato falsamente riportato in un articolo del giornale di Verona “L’Arena” le scorse settimane, scintilla che ha diffuso falso allarme sociale e che è stato colto da Forza Nuova per lanciare una campagna di odio e razzismo sull’onda del clima di intolleranza fomentato dalle nuove destre che stiamo tristemente osservando in tutto il nostro Paese in questo momento. I due appartamenti erano immobili dell’Ater, ovvero immobili pubblici, messi in vendita e vuoti ormai da qualche anno, sono stati dunque occupati per risolvere la drammatica emergenza abitativa di queste due famiglie sfrattate per “morosità incolpevole”.

L’Ater, infatti, tiene colpevolmente chiusi e abbandonati appartamenti di edilizia residenziale pubblica e li mette all’asta per fare cassa. Nonostante ciò questi rimangono invenduti, ed è inammissibile che questo accada soprattutto in un periodo di crisi economica dove l’emergenza abitativa è sempre più diffusa. Non è più accettabile che, per ragioni di bilancio, Ater svenda il suo (e nostro) patrimonio; per questo la richiesta che da tempo portiamo avanti, anche con la pratica dell’occupazione, è quella di cedere il patrimonio Ater non in assegnazione e fuori norma ai Comuni o direttamente a percorsi di auto recupero delle famiglie in emergenza abitativa.

Pertanto per la giornata di sabato 22 Novembre lanciamo una mobilitazione sotto le case occupate di Nogara in Via Guglielmo Marconi, una mobilitazione che vuole da un lato mettere in luce tali contraddizioni del sistema Ater e dall’altro essere un cordone sanitario in difesa delle due famiglie per rispondere in maniera determinata al virus razzista di Forza Nuova, che purtroppo a Verona ha già raggiunto livelli altissimi di contagio. Questo perché siamo convinti che di fronte alla crisi economica e all’emergenza abitativa la soluzione può essere solo la solidarietà e l’auto-organizzazione dal basso, e non la divisione tra cittadini italiani e cittadini stranieri mentre un sistema di malaffare e corruzione sperpera le risorse pubbliche.

CONTRO LA GUERRA TRA POVERI!

CONTRO IL VIRUS RAZZISTA E FASCISTA!

CASA, REDDITO, DIRITTI E DIGNITA’ PER TUTTI E TUTTE!

Adl Cobas Verona - Asc Verona

Rete Sociale per il Diritto alla Casa - Verona

Bookmark and Share