Venezia - I No Dal Molin occupano gli uffici della Regione Veneto

24 / 2 / 2010

Gli attivisti del Presidio Permanente No dal Molin hanno occupato questa mattina la sede dell'Inca a Venezia, per denunciare l'inadempienza della regione Veneto rispetto alle valutazioni di impatto ambientale del cantiere Dal Molin.

Lo striscione recita "Il cantiere Dal Molin è illegale, la Regione deve fermare il disastro ambientale", anche se neanche il Ministero vuole assumersi la responsabilità dei i gravissimi danni ambientali che il cantiere stà arrecando al sistema idrogeologico di quell'area.

In questo periodo gli attivisti stanno compiendo delle ispezioni dal basso per scoprire le reali condizioni della falda, nonostante stiano arrivando gli avvisi di garanzia per il loro ingresso nell'area dell'areoporto.

Dopo l'occupazione i No Dal Molin si sono mossi in corteo verso la sede della Rai di Venezia, per denunciare con i mezzi di informazione la situazione della falda di Vicenza.

Cronaca audio

ore 11.30 - La conclusione dell'iniziativa e il lancio della campagna di ispezioni all'intrerno del Dal Molin.

ore 10.30 - I No Dal Molin occupano gli uffici della Regione Veneto.

Nella giornata di domani  il Commissario Costa arriverà a Vicenza e l'iniziativa di oggi è il modi dei No Dal Molin di darli il "benvenuto".

Di seguito le dieci domande che il Presidio Permanente vuole porre a Costa dopo gli accertamenti delle illegalità all'interno del Dal Molin.

Dieci domade del Presidio al Commisario Costa

Bookmark and Share

Playlist