Urbino - #19o Oltre 200 manifestano dopo la liberazione dei fermati

25 / 10 / 2013

Un corteo molto partecipato quello di ieri ad Urbino, più di 200 persone sono accorse per festeggiare la liberazione di Rafael, Jei Jei e tutti gli altri compagni arrestati durante la manifestazione del #19o. Oltre alla felicità per averli riportati a casa, forte è stata la rabbia espressa per i cinque giorni di carcere che hanno dovuto scontare, punizione per essere scesi in piazza e aver partecipato insieme ad altre migliaia di persone alla giornata di lotta del 19 ottobre. 

Il corteo, partito da Piazza della Repubblica, ha sfilato per le vie del centro passando sotto il rettorato e davanti alla questura, ribadendo che sabato scorso a Roma non ci sono stati manifestanti buoni e cattivi, come i media mainstream hanno urlato a gran voce, ma un unico corteo unito e compatto che ha portato in piazza la voce degli occupanti di case e di chi reclama reddito minimo garantito, dei migranti che chiedono l'abolizione della legge Bossi Fini,dei territori in lotta contro le grandi opere inutili.

La manifestazione si è conclusa con la riappropriazione dell'anfiteatro del “Collegio Tridente”, aperto per una sera alla città per festeggiare la liberazione degli attivisti.

Bookmark and Share