Senigallia - #15n Corteo Studentesco

Svegli, istruiti, ribelli

16 / 11 / 2013

Anche a Senigallia venerdì 15 novembre, noi studenti siamo scesi in piazza contemporaneamente a tante altre città italiane. Dopo essere partito dal campus scolastico, il corteo ha attraversato tutta la città fermandosi, in particolar modo, sotto ogni scuola, per ricordare agli studentì che hanno deciso di non manifestare di "essere lo stesso coinvolti", con interventi sull'importanza dell'impegno politico degli studenti stessi.
Il corteo ha lasciato segno del suo passaggio con uno striscione su ogni istituto e successivamente si è spostato verso la piazza centrale, dove abbiamo occupato simbolicamente il palazzo del duca, dal quale abbiamo calato due striscioni recanti le scritte "Cultura bene comune" e "No invalsi". Gli studenti hanno così rivendicato il loro diritto allo studio e ad una cultura più accessibile e hanno manifestato il loro dissenso verso le prove Invalsi, che svalutano la scuola e non tengono conto della soggettività e della individualità di ogni studente.
Il corteo si è concluso in piazza Roma, dove abbiamo ricordato le vittime di Lampedusa con un gesto simbolico e coreografico: indossando maschere bianche numerate, abbiamo cercato di ridare dignità a quella massa di anonimi che sistematicamente affronta il mare e rischia la morte in cerca di un futuro migliore.
Finito il corteo, ci siamo dati appuntamento alla prossima riunione del collettivo studentesco per raccogliere nuove idee e continuare il percorso di lotta iniziato.
Gli studenti si sono veramente dimostrati "svegli, istruiti e ribelli" (come portava scritto lo striscione d'apertura) e ancora una volta contrari ai tagli all'istruzione, al caro libri e alla penalizzazione del sistema scolastico.

Collettivo Studentesco Senigallia

Bookmark and Share

Manifestazione studenti #15n Senigallia