Studenti, precari e lavoratori del policlinico Umberto I verso lo sciopero generale!

Roma - Sanità e Saperi sono Beni Comuni!

Giornata di comunic/azione nel primo ospedale della capitale

5 / 5 / 2011

-          5 Maggio 2011. A un giorno dallo Sciopero.

Questa mattina un’ottantina di studenti, medici, infermieri, ricercatori, lavoratori  e rappresentanti sindacali del Comitato unitario studenti e lavoratori del Policlinico Umberto I si sono incontrati all’interno dell’ospedale e hanno dato vita ad un volantinaggio itinerante verso lo sciopero generale del 6 Maggio.

In un Paese in cui i tagli alla sanità e alla formazione sono all’ordine del giorno nelle agende politiche dei governi da oltre vent’anni, lo Sciopero non può ridursi a sterile strumento di difesa dei pochi diritti esistenti, ma deve rappresentare un terreno di sfida per conquistare nuovi diritti, nuovo Welfare, per dire basta a privatizzazioni e precarietà e costruire un modello diverso di società. Deve cioè essere l’inizio di un cambiamento radicale in questo Paese.

Sono tanti i nessi tra la sanità e i saperi, poiché meni ospedali equivale a dire meno facoltà e corsi di laurea per mancanza di fondi, meno posti letto nei reparti vuol dire meno biblioteche, meno aule e meno borse di studio per gli studenti, privatizzare i servizi ospedalieri equivale a far entrare i privati nei consigli di amministrazione delle università, sfruttare i lavoratori precari negli ospedali equivale ad aver introdotto la figura di ricercatore a tempo determinato, un’ulteriore figura precaria che si aggiunge a quelle già esistenti.

L’azione di questa mattina è stata solo l’ultima di una serie di giornate del conto alla rovescia prima del 6 Maggio, che ha visto protagonisti studenti e precari il 1 Maggio nei picchetti precari a Via del Corso, dove abbiamo restituito almeno una piccola pausa a centinaia di precari che non avevano nemmeno il diritto di festeggiare la festa dei lavoratori. Ha visto protagonisti studenti e precari il 4 Maggio nell’occupazione dell’assessorato alle politiche abitative di Roma per aprire un tavolo che parli di diritto alla casa, diritto allo studio, e di welfare per i giovani.

 Quattro striscioni sono ora appesi nei quattro ingressi del Policlinico Umberto I: “Verso lo Sciopero Generale del 6 Maggio. Sanità e Saperi sono Beni Comuni

Il 6 Maggio è dunque arrivato. Sta a noi ora fare in modo che diventi una giornata di blocco vero della produzione.

Assemblea di Medicina

(Sapienza, Roma)

Appuntamenti per il 6 Maggio

ore 10.30 Porta Pia >>Picchetto Precario

ore 18 Piazzale del Pigneto >>Street Parade Selvaggia

Bookmark and Share

sanità e saperi sono beni comuni