Roma - Northrop Grumman Italia: meccanica di morte

18 / 7 / 2014

Mentre continua l'offensiva dell'esercito israeliano nella Striscia di Gaza a Pomezia sanzionata azienda che fornisce tecnologia militare ad Israele. Contro le fabbriche di morte #restiamoumani. Comunicato, foto e video:

Seppur nascosto dal grande nome di Finmeccanica, l'impegno mortifero dello stabilimento di Pomezia della Northrop Grumman Italia non sfugge a chi, dell'oppressione d'Israele sulla popolazione palestinese, non vuole esser complice.

Anche un piccolo dispositivo su enormi macchine da guerra, come gli M-346 che Finmeccanica sta fornendo ad Israele, compone quel puzzle dei molteplici responsabili di feroci massacri.

E' così che la Northrop Grumman Italia guadagna il suo bottino producendo giroscopi e fibre ottiche, indispensabili all'assetto e alla direzione degli M-346, aerei militari comprati da Israele per addestrare gli assassini alla guida dei cacciabombardieri di nuova generazione o per bombardare con missili aria-terra o anti-nave.

Mentre dai cieli di Gaza piove morte sulla popolazione palestinese e il numero di persone assassinate e ferite cresce continuamente, l'Italia ha pensato bene di consegnare i primi 2 caccia addestratori M-346 dei 30 promessi all'esercito occupante israeliano entro il 2016.

La tecnologia ha molteplici impieghi... così forse racconteranno a ricercatori e operai che non conoscono il fine ultimo delle loro creazioni. Northrop Grumman Italia sceglie consapevolmente di arricchirsi vendendo morte al soldo dell'industria bellica italiana, storica sostenitrice dell'oppressione sionista.

Abbiamo scelto quindi di sanzionare questo stabilimento perché sosteniamo la popolazione palestinese che da 66 anni sopravvive e resiste con dignità al colonialismo di Israele.

Voi esportate guerra e distruzione ma la nostra solidarietà non ha frontiere.

Rifiutiamo i massacri, la pulizia etnica e l'Apartheid

Boicottiamo Israele e i suoi complici

Palestina libera!

Antifascisti e Antifasciste di Roma

Tratto da:

Bookmark and Share

Roma - iniziativa palestina