Roma - Nasce S.Cu.P centro sportivo e culturale contro la speculazione!

Precari, disoccupati e istruttori sportivi occupano uno spazio abbandonato in via Nola 5

12 / 5 / 2012

Oggi nasce scup, un acronimo che sta per sport e cultura popolare. Siamo istruttori qualificati e precari che credono nello sport popolare, cioè nello sport fatto al di fuori delle logiche del profitto.

Invece, a Roma negli ultimi anni sport fa rima con speculazione. Basti pensare alle speculazioni collegati ai mondiali di nuoto e alle indagini che ne sono seguite.

Vogliamo realizzare una dimensione sportiva che educhi alla sana competizione e alla solidarietà, accessibile a tutti. Lo sport popolare appunto.

Vogliamo strappare uno spazio alla speculazione. Questo posto è vuoto da quasi dieci, è un posto pubblico che dovrebbe essere utilizzato per esigenze sociali e invece si trova sotto attacco della speculazione. Infatti, si tratta di un edificio pubblico che rischia di essere trasferito in un fondo immobiliare che abbia come obiettivo di valorizzarlo, cioè di farci i profitti.

Noi Vogliamo restituire questo spazio al quartiere, creando un centro sportivo e culturale, che dia al quartiere i servizi a cui abbisogna.

E vogliamo reagire alla crisi. Siamo disoccupati e precari che non si arrendono alla rassegnazione e alla disperazione. Di fronte ad una crisi così grave da portare anche al suicidio, vogliamo costruirci il nostro futuro  producendo benessere per tutti.

 

Invitiamo tutti a due giorni di sport e cultura:

Sabato 12 e domenica alle 15.00 lezioni aperte di Box, Full Contact, Difesa personale e percorsi per bambini

Domenica ore 13.00 grigliata di quartiere

 

 

S.Cu.P.!

“Tristo quel discepolo che non avanza il suo maestro”

Bookmark and Share