Roma 19 ottobre 2011: Pensare il presente, costruire il futuro!

Presentazione del Centro studi per l' Alternativa Comune e del libro "Beni comuni: un manifesto" di Ugo Mattei.

20 / 10 / 2011

Non è casuale la scelta di far coincidere le due presentazioni perchè quella dei beni comuni è una tematica centrale dalla quale partire per costruire l' alternativa comune.

Lo ha affermato con forza la battaglia per il referendum del 12 e 13 giugno e la vittoria che ha portato 27 milioni di italiani alle urne a votare contro una legge che minava a privatizzare la risorsa naturale per eccellenza: l' acqua. E lo hanno affermato i movimenti che si  sono espressi contro altri processi di privatizzazioni come, ad esempio, le mobilitazioni sul campo della formazione, come le occupazioni che sul fronte della cultura hanno dato vita ad una serie di occupazioni di teatri, cinema e come le battaglie che si muovono sul terreno del lavoro, del precariato e del welfare.

Il Centro studi nasce dal rapporto politico di discussione che si è sviluppato in questo ultimo anno all' interno dello spazio che aveva il nome di "Uniti contro la crisi" e che adesso si è esteso ad aprire un ragionamento più compiuto nella ricerca di una proposta alternativa politica e sociale in Italia.

Introduce Francesco Raparelli - Direttore scientifico del Centro studi Alternativa Comune [SCARICA]

Introduce Francesca Giannini - studentessa di Unicommon - Roma  [SCARICA]

Interviene Augusto Illuminati - Docente di Storia della filosofia - Facoltà di Urbino [SCARICA]

Interviene Ida Dominijanni - giornalista del Manifesto [SCARICA]

Interviene Michele Surdi - Ricercatore del Dipartimento di Teoria dello stato - Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell' Università La Sapienza di Roma [SCARICA]

Interviene Ugo Mattei - giurista e docente di Diritto Pubblico - Università di Torino e University of California[SCARICA]

Bookmark and Share