Uniti contro la crisi, verso lo sciopero e il corteo studentesco del 17 novembre 2010

Rimini - Flash Mob: privatizzano le scuole? Rispondiamo nelle piazze pubbliche

Sabato 30 ottobre ore 16.00 @ Piazza Tre Martiri

26 / 10 / 2010

Sabato 30 ottobre alle ore 16.00 in piazza Tre Martiri  si svolgerà un breve Flash Mob per continuare a dire no a questa riforma e a questa crisi che ci vogliono fare pagare.

Ad un segnale facilmente riconoscibile ci siederemo tutti a terra per qualche minuto a studiare con un libro che dovrete portare. Al suono di un secondo segnale ci alzeremo e saremo liberi di andare..

Lo scopo del Flashmob è quello di continuare a tenere alta l'attenzione nell'opinione pubblica cittadina intorno al tema del sapere come bene comune e del processo in atto di distruzione della scuola pubblica che si inscrive pienamente dentro il percorso di attacco all'universalità dei diritti funzionale a questa crisi. L'iniziativa inoltre è un primo passo nella costruzione del corteo e dello sciopero del 17 novembre, scadenza assunta da tutte le realtà del mondo della formazione che hanno partecipato all'assemblea nazionale "Uniti contro la crisi" tenutasi alla Sapienza, domenica 17 ottobre, dopo il corteo con la Fiom.

Flash Mob: Scuola Privata? Piazza pubblica!

Questa crisi non l'abbiamo creata noi, noi studenti, migranti, precari, ma siamo noi a doverla pagare: i tagli alla scuola, i licenziamenti sul lavoro, l'idea di clandestinità come reato sono tutti lati della stessa medaglia di plastica che ci costringono ad indossare ogni giorno, nella vita, nel privato, nella scuola, nel lavoro.Rifiutarne uno vuol dire rifiutarli tutti.
Chi invece la crisi l'ha originata è lo stesso che l'ha voluta. Ci dicono che non ci sono più soldi, ci assicurano che tagliare è l'unica soluzione per salvare il paese.
Uno dei sistemi più colpito da questo pacchetto di riforme è la scuola, la base di formazione per ogni individuo volto ad approdare nel mondo del lavoro.
Spacciandoci questi cambiamenti come migliorie ci prendono in giro, in quanto il livello qualitativo è decisamente peggiorato.
Il continuo taglio di fondi alla scuola pubblica e all'università porterà progressivamente alla PRIVATIZZAZIONE delle scuole.
Noi non vogliamo questo! vogliamo che tutti siano LIBERI di scegliere che scuola e università frequentare indipendentemente dal proprio reddito.
DIFENDI I TUOI DIRITTI, SCUOLA PRIVATA? PIAZZA PUBBLICA!

Collettivo studenti riminesicollettivostudentirn@gmail.com -
Il collettivo studentesco si riunisce tutti i lunedì alle ore 16.00 presso la Casa della Pace

Bookmark and Share