Rimini – Da Casa Madiba alla città. Al via il progetto di riqualificazione dell'area

23 / 1 / 2014

Martedì sera 21 gennaio 2014, presso Casa Madiba occupata, una partecipata assemblea cittadina ha dato l'avvio al “Progetto di riqualificazione dal basso dell'area dell'ex caserma dei vigili del fuoco”, che vedrà il primo di numerosi steps realizzarsi nella giornata di lavori di pulizia del piazzale lanciata per Sabato 25 gennaio.

Un'area, quella dell'ex caserma dei vigili del fuoco, composta da 6000 metri quadrati di edifici abbandonati e altrettanti di spazi all'aperto sottratti alla dimensione di vita comune a causa dell'abbandono, della speculazione edilizia e di politiche sicuritarie che trasformano troppi spazi ed aree della città come questa in zone invisibili, destinate ad accogliere le tante cittadinanze escluse e negate alle relazioni e agli scambi sociali.

Il tema del diritto alla città in tutte le sue declinazioni (diritto alla cultura e ad una socialità sottratta dal mercato e dai profitti, diritto alla salute e alla casa, diritto a decidere del futuro del territorio in cui si vive) ha rappresentato un nodo centrale nell'assemblea di martedì sera.

Assemblea durante la quale diversi interventi di singoli cittadini o di realtà organizzate hanno tutti espresso la necessità di rompere con il meccanismo della delega per provare a costruire in forma autorganizzata un'altra idea di città, includente, solidale, sostenibile che guarda allo spazio europeo e alle mobilitazioni che in questi ultimi mesi, dalla Grecia alla Turchia, dalla Spagna alla Germania parlano di migliaia di cittadini che rifiutano un'uscita dalla crisi che parla di sfruttamento dell'ambiente e delle persone, di processi di gentrificazione, speculazione e finanziarizzazione sui territori e la vita, di povertà e riduzione dei diritti.

Il Progetto di riqualificazione dell'area in cui si trova Casa Madiba è un progetto in divenire, con uno sguardo lungo, che si articolerà in tanti altri appuntamenti e momenti di scambio e che avrà bisogno del sostegno e della collaborazione di tanti!

Profondi e strutturali sono i cambiamenti in corso nella società e nel mondo.

Coglierli e saperli tradurli in pratiche per la conquista di nuovi diritti per tutti è la sfida che abbiamo davanti. Iniziare ad occuparci di un pezzo di città è indubbiamente un primo grande passo!

Per questo l'assemblea ha deciso di dare spazio anche ai laboratori per bambini, per coinvolgere anche le famiglie e permettere ai genitori di partecipare alle attività mentre i bambini - attraverso il laboratorio - impareranno a dare un valore e sostanza a oggetti di scarto, che verranno invece trasformati e riutilizzati.

Per chi vuole partecipare alle attività della giornata del 25 gennaio consigliamo di venire con abbigliamento comodo, guanti, sacchi per la spazzatura, attrezzi da giardinaggio e portare con se cartoncino di recupero e vasetti di vetro per i laboratori del pomeriggio.

Programma della giornata di Sabato 25 gennaio

(in caso di maltempo l'iniziativa si svolgerà il sabato seguente, 1 febbraio 2014)

Ore 9.00 - Colazione e ritrovo a Casa Madiba

Per chi non conosce il progetto verranno spiegate le attività della giornata

Ore 10:00 - Inizio lavori di pulizia dell'area dell'ex Caserma dei Vigili del Fuoco.

I materiali di scarto e non più riutilizzabili verranno differenziati e portati alla vicina isola ecologica, per tutti gli altri spazio alla fantasia!

Ore 13:00 Pranzo a Casa Madiba

Socialità e cibo per autofinanziare le attività e i progetti

Ore 14:30 - Laboratorio per bambini con materiali di riciclo.

Da vasetti di vetro e scarti di cartoncino tante idee per dare nuova vita ai materiali di scarto. Un'occasione anche per permettere ai genitori di poter partecipare al progetto di riqualificazione senza trascurare i più piccoli!

Ore 16:00 – Merenda Pane&Cioccolata per tutt@

Durante la merenda assemblea per fare il punto sulla giornata e rilanciare sui prossimi steps

*L'immagine utilizzata come logo dell'articolo è un'opera realizzata dall'artista Stepan Zavrel.

Bookmark and Share