La formazione è un bene comune

Parma - Gli studenti medi si mobilitano contro il caro prezzi dei trasporti pubblici

Basta ostacoli al diritto allo studio!

12 / 3 / 2011

In risposta all’aumento del prezzo dei trasporti pubblici, gli studenti di Parma e provincia si sono mobilitati per chiedere agevolazioni economiche, in quanto questo rincaro rappresenta l’ennesimo ostacolo per l’accesso all’istruzione, un diritto che come afferma la nostra costituzione deve essere garantito!

Inoltre questo rincaro risulta totalmente ingiustificato visto che non è motivato nè da un miglioramento del servizio nè tantomeno da un potenziamento delle linee.

Oggi 12 marzo, in occasione di una giornata di mobilitazioni diffuse in tutta Italia contro la Legge Gelmini e i tagli del governo Berlusconi, gli studenti hanno deciso di scendere in piazza per dire che anche nel Comune di Parma la gestione della cosa pubblica viene fatta a suon di tagli e privatizzazioni in perfetta continuità con la linea di governo. Gli studenti oltre scontrarsi giornalmente con gli effetti prodotti dalla legge Gelmini in termini di impoverimento dei percorsi formativi, di tagli ai laboratori e di abbandono delle strutture scolastiche, devono far fronte anche a impedimenti di ordine economico per raggiungere fisicamente la propria scuola, soprattutto se si abita fuori città.

Dopo essersi radunati in Piazza Garibaldi, gli studenti si sono mossi in carovana lungo le vie del centro e hanno bloccato gli autobus. Sono saliti a bordo e hanno distribuito tickets a zero euro, validi tutto il giorno, condivisibili scambiabili. Hanno poi proposto ai passeggeri di cedere il proprio biglietto timbrato ma ancora valido (che spesso viene utilizzato per pochi minuti e gettato via) a chi si appresta a salire sui mezzi pubblici.

Il caro prezzi degli autobus pubblici infatti non riguarda solo la realtà studentesca ma tutta la cittadinanza, costretta a pagare questo ingiustificato sovraprezzo per andare a scuola, al lavoro o a fare la spesa.

Bookmark and Share

12 marzo 2011 - Foto di Noemi Martorano

Tickets-Crossing