Padova - Siamo sempre qui; bloccati due sfratti.

Continua la battaglia di Asc per il diritto alla casa.

18 / 6 / 2014

Questa mattina l’ assemblea sociale per la casa di Padova si è mobilitata per bloccare ed impedire due sfratti, uno nella città di Padova in zona Voltabarozzo ed uno a Pontelongo, in provincia.
Due grossi gruppi di famiglie e attivisti solidali hanno impedito con i propri corpi e determinazione che due nuclei familiari con figli minori  finissero per strada.
L’ hanno fatto anche oggi perché credono che lo stare insieme, preoccuparsi dei problemi degli altri, sia un modo di dare una risposta concreta alla crisi, all’erosione continua dei diritti a cui purtroppo vogliono abituarci, alle infami leggi del Governo Renzi e all’ incapacità delle amministrazioni di far fronte a questo dramma sociale.
Ci aspettano dei mesi di dura lotta e di continua ricerca di spostare l’ asticella dei diritti sempre più in là, perché la controparte è cinica e vuole a tutti i costi zittire chi cerca di vivere dignitosamente, di conquistare welfare dal basso.
Ma noi, di blocco in blocco, di occupazione in occupazione, continueremo a batterci con tutte le nostre forze perché pensiamo che il diritto alla casa e a vivere dignitosamente siano un punto fondamentale della battaglia che stiamo facendo per cambiare le cose, ed prenderci quello che ci spetta, cioè reddito e dignità.
E’ un messaggio che mandiamo chiaro soprattutto al neo sindaco di Padova Bitonci, viste le sue dichiarazioni:  ci troverà per strada, a bloccare gli sfratti e difendere le case occupate.
Non accetteremo nessuna forma di sopruso o attacco: chiediamo ancora a gran voce la moratoria sugli sfratti, la messa a disposizione delle centinaia di alloggi sfitte alle famiglie in difficoltà, senza alcuna distinzione.
E continueremo la battaglia per l’ abrogazione dell’ infame art. 5 del Piano Casa.

Casa e Reddito per tutti!


Invitiamo tutti inoltre al dibattito che si svolgerà Lunedì 23 Giugno presso lo Sherwood Festival di Padova, dove si parlerà di Reddito, lavoro e lotta per la casa.

Bookmark and Share