Organismi Genuinamente Mobilitati

Report dall'Assemblea sugli OGM (Organismi Genuinamente Mobilitati), del 26 Aprile 2014 al "Terre Resistenti Festival"

6 / 5 / 2014

Un centinaio di persone provenienti da diverse Regioni del nord e centro Italia - agricoltori e piccoli produttori, attivisti e ambientalisti - si sono ritrovate sabato 26 aprile nel tendone del Terre Resistenti festival a Vicenza per condividere la proposta di una campagna condivisa sugli Ogm.

La salvaguardia della biodiversità e la tutela del paesaggio sono stati i temi discussi dall'assemblea degli “Organismi genuinamente mobilitati” - come era stata intitolata questa giornata di confronto -, per favorire un'agricoltura libera dagli Ogm - a pochi giorni dalla sentenza con cui il Tar del Lazio impedisce di fatto le semine del mais geneticamente modificato Mon810 in Italia - e pratiche di agricoltura naturale e biodiversa, capace di salvaguardare la sovranità alimentare delle popolazioni.

L'assemblea ha condiviso una Carta d'intenti per la tutela della biodiversità e contro la diffusione degli Ogm”(vedi allegato) ,  predisposta da Altragricoltura Nordest. Si tratta di un documento aperto, che a partire da un'analisi sulla pericolosità degli OGM nelle filiere alimentari e in agricoltura,si pone l'obiettivo di “costruire un movimento ampio e incisivo, organizzando e sostenendo tutte quelle pratiche e forme di lotta che permettano di incidere a tutela della biodiversità e di fermare la diffusione degli Ogm” - come si legge nell'incipit della Carta.

Questo documento sarà portato anche come contributo nelle giornate dell'incontro nazionale di Genuino Clandestino a Roma, dal 16 al 18 maggio prossimi, nell'ambito del tavolo di lavoro sugli Ogm che si terrà sabato 17 maggio al Forte Prenestino (http://genuinoclandestino.noblogs.org/post/2014/04/18/roma-16-17-18-maggio/).

Dopo l'appuntamento romano, l'altra scadenza discussa dall'assemblea di Vicenza è stata quella del 24 maggio, giornata internazionale di boicottaggio della Monsanto: l'#occupyMonsanto day (https://www.facebook.com/MarchAgainstMonstanto).

L'unico mais Ogm coltivato in Italia da alcuni anni nei campi friulani degli agricoltori dell'associazione Futuragra è il Mon810, prodotto dalla multinazionale sementiera.

L'assemblea vicentina ha condiviso l'importanza di mobilitarsi sui territori e in rete verso il 24 maggio, lanciando un logo e una pagina facebook (https://www.facebook.com/nomonsantoday) dalla quale saranno diffusi notizie e aggiornamenti verso quella che sarà un'importante giornata di azione contro le ditte sementiere che, in nome del profitto, erodono la nostra sovranità alimentare e la biodiversità. Vogliamo portare come contributo in quella giornata i temi discussi dall'assemblea di Vicenza e sui quali abbiamo lavorato in questi mesi, per ribadire ancora una volta che continueremo ad essere “Organismi genuinamente mobilitati” diffusi sui territori, infestanti nei confronti dei “padroni del cibo”, per riportare la sovranità alimentare nelle mani degli agricoltori e dei cittadini.

Bookmark and Share

Carta d'intenti

Assemblea Organismi Genuinamente Mobilitati