Basta con la s.p.a. della risorsa idrica

Nasce ABC. A Napoli l’acqua è bene comune

Col consiglio comunale del 26 ottobre, nasce l'azienda speciale di diritto pubblico partecipato

25 / 10 / 2011

Con il consiglio comune del 26 ottobre, il Comune di Napoli dice definitivamente addio all’ARIN , società che era ormai un ente di diritti privato, una s.p.a, e si apre la stagione della ABC, l’azienda speciale di diritto pubblico che già dal titolo rende il senso della trasformazione : Acqua Bene Comune.
In tanti abbiamo contribuito alla costruzione della campagna referendaria che ha portato alla vittoria di 27 milioni di italiani che hanno stabilito che in questo paese i beni comuni non si toccano a cominciare dall’acqua. Il referendum ha affermato una idea di società diversa, in cui i profitti ed il saccheggio delle risorse cedano il posto alla gestione collettiva dei beni comuni, alla partecipazione civica e popolare, un modello alternativo che ora dobbiamo rendere concreto a partire dai territori.
Il Comune di Napoli con la creazione della ABC diventa il primo ente locale ad allinearsi alla volontà popolare espressa dal referendum. Una ulteriore vittoria in una città in cui la scelta del sindaco è coincisa con la scelta di un modello di città dove il terreno dell’alternativa diventi immediatamente applicazione di modello e governo dal basso. La nascita della ABC deve essere completata con l’istituzione del comitato di controllo che sorveglierà e darà indirizzo su temi centrali come la qualità delle risorse idriche e le tariffe. Dobbiamo ora fare in modo che l’acqua che poteva finire ai privati che ne avrebbero aumentate le tariffe ora sia sempre garantito a tutti e tutte e le sue tariffe sempre più attende all’applicazione del godimento di questo diritto.Il sindaco de Magistris e l’assessore Lucarelli hanno deciso di proseguire diritto rispetto alle indicazioni che milioni di persone avevano espresso grazie al referendum. Ora toccherà ai movimenti ed all’amministrazione fare in modo che questo modello funzioni in tutti i suoi aspetti. Una nuova sfida per chi crede che partecipazione e governo dal basso non siano solo slogan.

Mercoledi’ 26 Ottobre – ore 12:00
Partecipiamo al Consiglio comunale di Napoli
Maschio Angioino – Sala dei baroni

Commons ! Rete dei comitati per i beni comuni di Napoli e Provincia

Bookmark and Share