Marche - Fino alla piazza della vittoria

12 / 6 / 2011

E' stata una mobilitazione senza precedenti quella che ha visto protagoniste centinaia di persone nelle ultime ore di campagna referendaria.

In tutta la regione è stata una rete spontanea nata dal basso ad attivarsi, crescendo con l'approssimarsi dell'appuntamento referendario. Ai comitati promotori della raccolta firme e a quelli aggiuntisi negli ultimi mesi si sono uniti gruppi informali che hanno permesso una diffusione capillare delle ragioni dei Si.

Decine di appuntamenti in piazza hanno affiancato l'impegno di sensibilizzazione nella campagna referendaria, azioni comunicative e incursioni nei monumenti simbolo delle città come allo Sferisterio a Macerata o al Passetto di Ancona.

Iniziative di chiusura campagna sono state organizzate dai Comitati 2 Si Per L'Acqua Bene Comune! Si Per Fermare Il Nucleare! nella grande maggioranza delle piccole realtà cittadine che compongono il tessuto metropolitano diffuso della regione.

Fino all'ultimo blitz che ha rotto il silenzio elettorale nella notte tra sabato e domenica, con la profetica  presa di parola delle statue del monumento dei caduti in piazza della Vittoria a Macerata.

Bookmark and Share

Le statue, con Garibaldi, "disobbediscono" alla censura

Macerata - Blitz all'Arena Sferisterio

Macerata - Piazza della Vittoria dei SI