Lettera dalla famiglia di Luca Tornatore

Utente: folletto
31 / 12 / 2009

Carissimi amici di Luca,

volevo ringraziarvi a nome mio, di Camilla e dei genitori di Luca per tutto quello che state facendo, per ogni singolo gesto o pensiero, cartolina o lettera, iniziativa o appello. Luca sta ricevendo tutto e la forza e il coraggio che ci sta mettendo in quest'esperienza è alimentato dal vostro esserci, da ognuno di voi...

Luca ha scelto di essere lì, insieme a migliaia di altri, consapevole che si poteva fare la differenza, che i "piccoli" avrebbero potuto avere voce, che anche i corpi avrebbero parlato semplicemente con il loro esserci, con il loro movimento, e contare quanto i "grandi".

Luca però, insieme ad altri, non ha scelto il carcere, ma ogni giorno sceglie come vivere l'esperienza del carcere, della privazione della libertà...

Crediamo fortemente che ogni evento, anche il più pesante e doloroso, porti con sé un piccolo seme di luce. Tocca a noi riconoscerlo, proteggerlo e farlo germogliare.

In questo momento Luca sta testimoniando anche per noi....

E'  a Luca che in  questa notte un po' speciale dobbiamo brindare... a Luca e a tutti quelli che sono stati privati della libertà... libertà di muoversi, di conoscere, di scegliere.


Finché Luca sarà in carcere saremo tutti prigionieri, riconosciamo la sua testimonianza e facciamola germogliare.


Grazie a tutti da Federica, Camilla, Enrica e Beppe.

Bookmark and Share