L'Aquila - Protesta degli sfollati di Piazza D’Armi: “Siamo abbandonati”

13 / 10 / 2009

Ieri mattina la disperazione degli sfollati di Piazza D’Armi, abbandonati a loro stessi da oltre un mese sia dalla Protezione Civile che dall’amministrazione comunale, è sfociata in una protesta spontanea che ha anche portato ad un improvvisato blocco della circolazione stradale della rotonda di Santa Barbara.

Il campo, per mesi vetrina mediatica della gestione post terremoto, è stato smobilitato all’inizio di settembre: tutti fuori, tranne una quarantina di Aquilani che sono stati letteralmente abbandonati lì. Venti tende circa, niente mensa, niente presidio medico, nessuna assistenza nonostante che alcuni degli sfollati siano disabili o persone molto anziane bisognose di cure continue non più garantite.

Dopo aver tentato invano di attirare l’attenzione del Comune e del Sindaco Cialente, a cui è passata la gestione del campo, ieri mattina è partita la protesta: dopo aver esposto alcuni striscioni, gli sfollati di Piazza D’Armi hanno attuato alcuni blocchi stradali e hanno promesso di continuare la loro protesta anche nei prossimi giorni.


Come sempre in questi casi, imponente la presenza delle forze dell’ordine mentre ancora nessun esponente dell’amministrazione comunale si è degnato di ascoltare le ragioni dei manifestanti.

Bookmark and Share