Il comunicato finale dello "Strategy meeting" del 4/6 ottobre scorsi

"Insieme contro la Troika e la governance neoliberista" / "Together against Troika and neoliberal economic governance"

Successo per l'incontro ad Amsterdam sulle prospettive delle lotte in Europa / Successful strategy meeting in Amsterdam on the European struggle (Testo in ITA / ENG text)

21 / 10 / 2013

[ITA]

Il comunicato finale dello “Strategy meeting” del 4/6 ottobre scorsi

“INSIEME CONTRO LA TROIKA E LA GOVERNANCE NEOLIBERISTA”

Successo per l’incontro ad Amsterdam sulle prospettive delle lotte in Europa.

Dal 4 al 6 ottobre una sessantina di attiviste/i, provenienti da diversi movimenti e reti organizzate di tutta Europa, si sono riuniti nella capitale olandese per elaborare strategie di lotta a partire dalle sfide lanciate dalla risposta dell'Unione Europea alla crisi. Dopo intensi dibattiti che si sono svolti in un clima costruttivo e creativo, i gruppi hanno prodotto molte idee, sia in termini di progetti di lavoro che saranno messi in moto immediatamente, sia di programmi più ambiziosi da sviluppare ulteriormente.

Gli argomenti trattati sono stati la lotta contro la Troika e contro la più ampia offensiva neoliberista, alimentata attraverso le istituzioni dell'Unione Europea da parte dell'élite economica e politica europea. La necessità di momenti di confronto strategico come questo è risultata chiara: l'austerità è l'ordine del giorno, così come lo sono gli attacchi ai servizi pubblici e ai diritti sociali. Mentre alcuni di questi sono condotti in ogni singolo paese - radicata nelle strategie proprie dei governi nazionali e delle élite locali - le istituzioni e le politiche dell'UE, nella forma della "governance economica" neoliberista o della Troika, svolgono un ruolo fondamentale. Ecco perché abbiamo bisogno di sviluppare una strategia europea in parallelo con le nostre lotte locali.

L'idea originaria della riunione era nata in occasione dell’AlterSummit ad Atene lo scorso giugno, ma molti dei partecipanti, se non la maggior parte, hanno avuto pochi o nessun rapporto con l’AlterSummit. E hanno partecipato gruppi che si occupano del debito, centri di ricerca, gruppi che praticano il mutualismo e l’azione diretta , ATTAC , esperienze di Occupy e molti altri.

L'incontro non è stato inteso come un momento decisionale in se stesso, ma come uno spazio per rafforzare la cooperazione e il coordinamento, creare nuovi collegamenti, sviluppare idee che i partecipanti potessero portare avanti, e avviare processi su percorsi di più ampie dimensioni che dovrebbero coinvolgere gruppi e persone non presenti. Come tali , i veri risultati dell’incontro devono ancora essere concretizzati. Ma quelle che seguono sono alcune delle idee qui sviluppate:

- una campagna contro il "patto per la competitività" , un progetto su cui Angela Merkel è in prima linea per imporre ulteriori “riforme” neoliberiste a tutti gli Stati membri della UE, e più in generale contro l'"ideologia della concorrenza";

- la fondazione di un ( falso ) "Troika Party" da utilizzare prima delle elezioni europee del maggio 2014, con lo slogan tra gli altri: "Non dovrete mai più votare di nuovo!”;

- un processo di consultazione per verificare se vi sia il necessario sostegno alla costruzione di una “settimana europea di azione” dal 15 al 22 maggio nei giorni precedenti le elezioni del Parlamento Europeo;

- un altro gruppo di lavoro sul debito ha deciso di avviare la proposta di una "Assemblea intergovernativa sulla cancellazione del debito";

- infine un partecipato gruppo di lavoro su "democrazia e beni comuni " ha prodotto un’ampia discussione sulle creazione di narrazioni dominanti e contro-narrazioni.

Si è infine deciso di organizzare un nuovo incontro nel prossimo mese di febbraio 2014.

-------------------------------------------------------------------------------------

[ENG]

STRATEGY MEETING – AGAINST THE TROIKA AND NEOLIBERAL ECONOMIC GOVERNANCE

Successful strategy meeting in Amsterdam on the European struggle against neoliberalism

On the 4-6th of October a group of about 60 activists from across Europe and from different types of movements, met to strategise on the challenges raised by the EU response to the crisis. After intense debates in a constructive and creative atmosphere, the group came up with lots of ideas – both in terms of projects groups will set in motion immediately and more ambitious schemes to be developed further.

The topics were the struggle against the Troika and against the broader neoliberal offensive, waged via the EU institutions by the European economic and political elite. The need for strategy meetings such as this was clear: austerity is the order of the day, as are attacks on public services and social rights. While some of this is home grown – rooted in national governments and local elites own strategies – the EU institutions and EU policies in the form of the troika or neoliberal “economic governance” play a vital role. That’s why we need to develop a European strategy in parallel to our local struggles.

The idea from the meeting originally came from the Alter Summit event in Athens in June, but many if not most had little or no relationship with the Alter Summit.  They were from debt groups, think tanks, direct action self help groups, ATTAC, Occupy groups, and many more.

The meeting was not intended as a decision making body in itself, but as a space to strengthen cooperation and coordination, create new links, and develop ideas for some participants to take forward, and to start processes on larger projects that should involve groups and people not present. As such, the real results of the meeting have yet to be realised . But the following are some of the ideas that were developed:

- A campaign against “the competitiveness pact”, a project Angela Merkel is spearheading to impose more neoliberal reforms on all member states, and the “competition ideology” in gerneral.

- Founding of a (fake) “Troika Party” for use before the European elections in May 2014. Slogans: “You will never have to vote again!” (among others).

- A consultation process to see if there is support for a European week of action from the 15-22nd of May in the days before the European elections. - A working group on debt decided to work towards an “Intergovernmental Assembly on the Cancellation of Debt”

- And finally a big working group on “democracy and the commons” had a long and creative debate on narratives.

Finally, it was decided to organise another meeting in February 2014.

Bookmark and Share