In corso lo sgombero di Zam 4.0 – 22° sgombero dell’era Pisapia

29 / 9 / 2014

Dopo quasi 48 ore di occupazione è stato sgomberato l’ex Spazio Forma, in piazza Tito Lucrezio Caro, zona Ticinese; uno spazio rivitalizzato appunto sabato pomeriggio dai militanti del centro sociale Zam e della Rete studenti. Lo Spazio Forma, 1.700 metri quadrati, ex galleria fotografica e laboratorio, a breve sarà destinato nuovamente ad area espositiva, come negli anni passati. Riportiamo il comunicato tratto da MilanoInMovimento.

Nella città che si appresta a ospitare Expo sembra non esserci spazio per l’autogestione e per tutte le realtà che la mettono in pratica: la pacificazione messa in campo prevede sgomberi a ripetizione nel tentativo di arrivare al Primo Maggio, data di inizio della grande Esposizione, creando una città vetrina a misura di speculatori e faccendieri di ogni genere e tipo.

Il silenzio assordante dell’amministrazione arancione in tema di spazi e autogestione ancora una volta scatta la triste fotografia di una città che ambiva a essere come Berlino e invece risulta ancora una volta incapace di riconoscere e valorizzare le grandi ricchezze che vi nascono e crescono.

Zam peró non si ferma: le persone, i sogni e i progetti che ne fanno parte e lo animano presto torneranno a farsi sentire e a liberare un altro spazio abbandonato di questa città. L’occupazione non passa mai di moda, la nostra Collezione Spazi è composta da innumerevoli capi e saremo presto lieti di mostrarvi i nuovi pezzi del guardaroba!

 ore 10.00

Due agenti della Digos entrano con alcuni compagni del collettivo di Zam per prendere visione dello spazio e poter così constatare che lo stabile è nelle stesse condizioni in cui è stato trovato: pulito e ben conservato… “nonostante” le iniziative che lo hanno attraversato e rianimato in questi due giorni di occupazione e di autogestione.

Lo spazio a visita terminata verrà riconsegnato all’amministrazione di Atm.

Tratto da: MilanoInMovimento

Bookmark and Share