Roma,sequestro dal basso contro il g8 della crisi.

Il Bianconiglio occupa gli uffici di Sapienza Innovazione

Circa cinquanta studenti e precari dell'Onda hanno occupato gli uffici di SapienzaInnovazione*, all'interno della* "mappa della crisi"* in svolgimento in tutta la città in contemporanea all'inizio del g8 all'aquila.

8 / 7 / 2009

Gli studenti ed i precari, all'interno della campagna *"follow the white
rabbit"
,* indossavano *maschere da coniglio* - rappresentando *la ribellione
del Bianconiglio*, *stanco di subire tempi di vita impossibile e tentare di
assecondare i desideri folli delle tante regine di cuori e determinato
a* *riprendere spazi, tempi, desideri.*

E' stato esposto uno *striscione* di otto metri con scritto* "i nostri tempi
sono incompatibili alla vostra precarietà"*
, denunciando il ruolo del
consorzio SapienzaInnovazione (nel quale partecipa, fra l'altro, la "banca
armata" *UniCredit*) nella privatizzazione del sistema universitario e della
ricerca e nella diffusione della precarietà fra i giovani.

Sono state poi realizzate diverse *scritte con la bomboletta spray* sul muro
dell'edificio, in viale regina elena di fronte alla città universitaria, con
gli slogan *"liberi tutti, da torino a roma" *per denunciare la gravissima
operazione avviata dalla Procura di Torino nei giorni scorsi e gli arresti
di ieri degli studenti e degli attivisti che, partendo dalla facoltà di
architettura di roma tre, stavano manifestando contro il g8.

Dopo l'accensione di diversi fumogeni, la occupazione degli uffici è stata
interrotta e *l'ingresso dell'edificio è stato simbolicamente chiuso*, con
nastro adesivo e nastro biancorosso.

*Abbiamo voluto così portare le gabbie ed i recinti, con i quali stanno
tentando di contenere la nostra voglia di vivere e la nostra rabbia, in uno
dei luoghi responsabili della crisi e della nostra precarietà.*
*Gabbie e recinti, espropri, militarizzazione, sono infatti la cifra della
"gestione della crisi" da parte delle istituzioni. *
**

*E' il territorio d'Abruzzo controllato dall'esercito.
Sono le tendopoli nelle quali è vietato "parlare in piu' di tre di fatti
d'attualità".
E' la città di Torino ed in particolare il popolare quartiere di espropriata
ai cittadini ed agli studenti per tentare di garantire lo svolgimento di un
illegittimo vertice internazionale dei rettori.
E' la città di Roma, in questi giorni, dove si vorrebbero recintare (in
senso letterale, basti pensare alle "grate mobili") i manifestanti e dove
interi pezzi di città vengono chiusi per assecondare i comodi dei
governanti, come accaduto per Villa Pamphili in occasione del circo
allestito da Gheddafi
E' il tentativo di togliere una parte di Vicenza ai vicentini, è il
tentativo di rubare la terra ai valsusini schierando le forze dell'ordine.
E' la città universitaria contornata dai reparti antisommossa e da
incredibili "tornelli" allestiti proprio per la visita di Gheddafi o in
occasione del tentativo di impedire agli studenti e le studentesse di
muoversi in corteo*
**
*Sono gli arresti dei nostri compagni e fratelli in queste ore.*



Per questo, al termine dell'azione, il gruppo di precari e studenti si è
recato *in piazzale aldo moro ed ha scritto*, all'ingresso della città
universitaria:

*"da torino a roma, voi sequestrate corpi e città - noi liberiamo spazi e
tempi - liberi tutti subito"*
*Il Bianconiglio da tori**no si è ribellato. Segui il Bianconiglio.*

Nessun recinto potrà fermarci.Abbiamo iniziato a riprenderci tutto.
Liberi tutti. Liberi subito. *co.m.uni.a - cospirazione metropolitana per l'università autogestita (sapienzainonda)*omniasuntcomunia@gmail.com
Links Utili:

Bookmark and Share

Roma,Occupazione Sapienza Innovazione.