Hackmeeting - Pisa 3-4 giugno 2016

2 / 6 / 2016

L’hackmeeting è l’incontro annuale delle controculture digitali italiane, di quelle comunità che si pongono in maniera critica rispetto ai meccanismi di sviluppo delle tecnologie all’interno della nostra società. Venerdì 3 e sabato 4 giugno 2016 si terrà a Pisa presso il Polo Fibonacci, largo Bruno Pontecorvo. Tra le realtà presenti anche il collettivo HackNE, con ekido, che terrà un talk sul progetto NoBorder Wifi, inserito all’interno della campagna #OverTheFortress.

Venerdì 3 Ore 16 Stanza workshop - Cadavere squisito 2.0 - @lbert figurt

Un laboratorio di scrittura automatica collettiva, a cavallo tra intuizioni personali & archetipi neo-mediali / una ri-mappatura dell'orizzonte limitrofo, alla ricerca di spunti estetico-drammaturgici tra le pieghe del quotidiano ipercablato / un tentativo di crossmedia storytelling dal basso - dove, più che aprire nuove porte verso un mondo fittizio che esiste già, sfondiamo sinergicamente [leggi: hackeriamo] l'unica massiccia porta dell'inconscio (privato & condiviso, telematico & sociale) per lasciarci andare al fiume in piena degli infiniti mondi più veri del vero che ciascuno nasconde

Venerdì 3 Ore 16 Stanza n°1 - Presentazione dell'edizione 2016 del BordaFest - BordaFest

Presentazione del BordaFest di Lucca, festival di fumetto indipendente lucchese che si svolge in contemporanea al Lucca Comics and Games e organizzato da un collettivo di fumettisti

Venerdì 3 Ore 17 Stanza n°2 -  Dentro Emiglio - Encrypt

L'idea per 'sto talk sarebbe di raccontare: 

- com'è fatto dentro il robottino più desiderato di fine secolo scorso 

- quali sevizie ha subito l'automa durante il reversing e come replicarle 

- la messa nera in cui Emiglio ha accolto _volontariamente_ nel suo corpo e cervello satanospè...volevo dire il nostro IRC bot 

- sviluppi futuri, cose che ancora non ho finito (o che finirò ad hackmeeting)

Venerdì 3 Ore 18 Stanza n°2 -  Streampunk: un servizio di streaming distribuito e scalabile - boyska

Streampunk.cc è un servizio di streaming aperto a tutte le realtà antifasciste, antisessiste e non commerciali; la differenza con una tradizionale istanza di icecast e' nell'utilizzo di autoradio, un software che implementa un sistema di streaming distribuito, scalabile, resiliente. Autoradio è un sistema distribuito minimale, che funziona bene usando uno sputo di risorse. Per gli utenti il suo utilizzo è trasparente, comportandosi come un classico server Icecast.

Venerdì 3 Ore 19 Stanza workshop - Single-Board Computer col Software Libero mainline - Magnus

Spesso (quasi sempre?) le installazioni dei produttori includono dei software non-liberi come boot loader senza codice sorgente, firmware proprietari e/o driver grafici 2D/3D del tutto proprietari. Inoltre si trovano dei kernel Linux e dei boot loader u-boot non-mainline: basati su delle versioni di anni fa e poi estesi con dei driver ecc ... sono incompatibili con gli attuali upstream! Quindi le distribuzioni GNU/Linux in generale non possono includere il supporto neanche quando il codice sorgente viene rilasciato (come da licenza libera). Invece il laboratorio proposto e' per il Software Libero mainline, ecco degli esempi di link per i system on a chip (SoC) di Allwinner: https://linux-sunxi.org/Mainline_U-Boot https://linux-sunxi.org/Linux_mainlining_effort https://wiki.debian.org/InstallingDebianOn/Allwinner L'installatore di Debian (d-i) supporta vari modelli di Single-Board Computer con altri SoC. L'idea e' di approfondire insieme anche il supporto di altre distribuzioni GNU/Linux e provare delle installazioni. Inoltre c'e' FreeBSD: www.freebsd.org/platforms/arm.html Cosa portare: tanti modelli diversi di Single-Board Computer, alimentatori, schede SD, dischi fissi, chiavette USB, cavi USB ed Ethernet, adattatori USB-seriale, adattatori di schede di memoria, ciabatte, monitor/TV con VGA e/o HDMI

Venerdì 3 Ore 24 Stanza workshop - A mezzanotte l'orologio arrugginito fa tic tac - collane di ruggine (ruggine)

Letture musicate, facezie a tema e digressioni dal mondo degli artropodi arrugginiti, delle ruote sdentate, dei meccanismi storti, inceppati e felicemente singhiozzanti.

Venerdì 3 Ore 1 (notte) Stanza n°1workshop - GiocHACKando e-ludere il dispositipo di gioco - 4suki, onosendai, eldios

Talk semiseriamente improvvisato su alternatives games, radical games design e critical play, il tutto mergiato con la vena visionaria di Mizuguchi,il suo capolavoro cyberpunk REZ e il sadismo tecnicistico di giochi come nethack. Dovrebbe venir fuori una cosa strana dove molleindustria s'incontra con Kandinskij tramite un client ssh e che in ogni caso finisce con il fatto che si gioca (anche con periferiche che vibrano) e quindi dovrebbe in qualche modo darvi gioia (anche se il gioco non è divertente)!

Sabato 4 Ore 12 Stanza n° 3 - Presentazione libro "Anime Elettriche"- Ippolita ippolita.net

Le nostre identità digitali sono composte da sentimenti e informazioni sempre più strettamente intrecciati tra loro. Quando condividiamo via web ci sentiamo al contempo più gratificati e più informati. Sempre presenti e al contempo proiettati in un altrove, siamo come anime elettriche in estasi permanente. Perché nella ribalta mediatica dei servizi gratuiti, dove ci esercitiamo nella disciplina della pornografia emotiva, si disegna una diversa unità tra mente e corpo. Ci troviamo in uno spazio continuo di sollecitazioni e senza accorgerci siamo alla mercé di un potere dopante e manipolatorio. Ma la partita è tutta da giocare.

Sabato 4 Ore 12 Stanza n° 1 - la Scrittura Strutturata - dan

Come scrivere usando la sintassi Markdown potenziata da Pandoc. Usare dei marcatori durante la scrittura permette di pubblicare o condividere con una semplice conversione, ma scrivere usando i marker di HTML o LaTeX non è comodo e fa passare la voglia. Ecco perché è nato il Markdown, ideato da Aaron Swartz e John Gruber, la cui sintassi leggera (# capitolo, ## sottocapitolo, **grassetto** e link tra quadre) permette la lettura del testo crudo. Pandoc ne allarga le possibilità fino all'usare citazioni estraendole da un file bibliografico e di esportare in PDF, HTML, LaTeX o EPUB per la pubblicazione, mantenendo la *bella* in formato testo puro. Parleremo della sintassi, degli editor e della conversione fino ad avventurarci alla scrittura condivisa

Sabato 4 Ore 12 Stanza n° 2 - Introducing FIREFUND.net - crowdfunding & international solidarity - FIREFUND firefund.net

FIREFUND is a platform in the making, designed to facilitate international solidarity through crowdfunding. On the edge of our 2.0 launch, we would like to use this opportunity to introduce the platform and discuss some of our challenges: How do we create an effective fundraising tool that also secures the anonymity of it users? How do we model international solidarity with microdonations and how do we organize internally in order to make a tool for the movements, by the movements?

Sabato 4 Ore 12 Stanza n° 3 - Signal unleashed – incandenza

Narrazione del "viaggio avventuroso" compiuto per la messa in funzione from scratch di tutto il full-stack di Signal che, in ottica di questa comunità, potrebbe aprire le porte per un sistema di messaggistica totalmente autogestito con cifratura End-To-End.

Sabato 4 Ore 14 Stanza n° 3 - nouvelle cuisine: meta dati e la sua salsa liberticida - alejo

Questo talk si propone d'abbordare la questione della deriva liberticida e securitaria intrapresa dalla Francia, che tra l'altro si propone come motore europeo sulla questione. Gli attacchi terroristici di gennaio 2015 e novembre 2015 sono stati degli eventi che hanno suscitato un enorme choc nella società e che hanno permesso al governo l'instaurazione dello stato di emergenza, inoltre sono state delle buone motivazioni per la promulgazione di leggi liberticide come la "loi reinsegnement" (legge sull'inteligence): Controllo delle comunicazioni massivo reti fisiche e radio (ismi catcher), scatole nere nei data center, controllo degli spazi (casa, veicoli, ...) e il tutto senza intervento di un giudice ma di una commissione apposita. Quindi controllo al margine di un quadro legale. Dunque la protezione dei dati diventa indispensabile più che mai. In questo talk mi piacerebbe abbordare la questione della protezione delle comunicazioni con particolare attenzione ai meta dati, che come si sa permettono di raccogliere enormi quantità di informazioni. Target: tutti.

Sabato 4 Ore 14 Stanza n° 2 progetto anopticon - tramaci.org

Il "grande fratello" ci osserva, modifica l'informazione a seconda delle sue esigenze per controllarci. In questo periodo c'è chi pensa: la nostra nazione sta deviando verso la dittatura. Il grande fratello (secondo orwell) si sta espandendo. Siamo tutti dentro ad una grande Panopticon , qualcuno sta cercando di avere potere mentale sulla mente come non è mai stato fatto prima. Telecamere, censura, e molto altro... L'informazione è controllata L'Anopticon è l'inversione della Panopticon, stiamo cercando di crearla. Il progetto Anopticon è un insieme di programmi che tenta di osservare cosa sta facendo il grande fratello. Osserva diritto "dentro alla torre sorpassando gli scudi". Stiamo cercando di misurare il livello di dittatura, ammesso e non concesso che ci sia. Lo scopo è di pubblicare delle statistiche sul grande fratello e di osservarlo, rompendo così il concetto di panopticon. Per partecipare al Progetto Anopticon potete contattare la Redazione di Tramaci.org

Sabato 4 Ore 16 Stanza n° 2 Presentazione del progetto NoBorder Wifi - ekido

Il progetto NoBorder Wifi, della campagna #OverTheFortress, nasce con l'intento di fornire ai migranti presenti nei campi profughi in giro per il mondo la possibilità di avere accesso ad internet, per poter comunicare con i parenti, richiedere asilo politico e per la narrazione in prima persona della vita e degli avvenimenti in questi campi. Durante il talk verrà presentata l'esperienza del campo di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia (da poco sgomberato), con i problemi riscontrati e le relative soluzioni ideate.

Sabato 4 Ore 16 Stanza n° 3 - Presentazione del libro Fortopìa - Storie d'amore e d'autogestione - Machina, Graffio, Arclele, Null

Il 1° maggio 2016 è uscito Fortopìa - Storie d'amore e d'autogestione, il libro sui 30 anni del CSOA Forte Prenestino. Una scrittura collettiva, un processo creativo orizzontale, un archivo di migliaia di immagini e centinaia di storie. In questa talk 4 creature della redazione presentano e raccontano il libro, la sua genesi, la sua realizzazione.

Sabato 4 Ora 16 Stanza workshop - Laboratorio di autodifesa digitale - Ippolita ippolita.net

Automatismi quotidiani fra addestramento e gamificazione: accorgersi dei propri automatismi e delle proprie interazioni con e attraverso i dispositivi elettronici. Partecipazione massima: 20-25 persone.

Sabato 4 Ore 17 Stanza n° 2 - L'internet non e' un paese per giovani - pinke, ginox, manudiy

Tutto quello che (non) avremmo voluto sapere sulla diffusione e l'uso delle tecnologie nella generazione dei collettivi studenteschi delle scuole superiori. Prove generali per un questionario rivelatore.

Sabato 4 Ore 17 Stanza n° 3 - gruppo acquisto Linux - buffo cyborg

E' un problema comune agli utenti Linux, che si trovano a voler cambiare computer, quello di dover acquistare un computer con Windows, pagando la relativa licenza, e poi installare Linux. Questo perchè l'offerta di computer che montano già Linux è molto scarsa. Questa è una soluzione non acile da realizzare, ma efficace. Infatti non si trova un computer con preinstallato Linux perchè non c'è abbastanza domanda. D'altra parte non c'è abbastanza domanda perchè non esiste o quasi l'offerta. Bene compattiamo la domanda allora. Come? Creando un gruppo di acquisto solidale a livello nazionale. Raggiunta una massa critica si avrà la forza per avanzare richieste alle case produttrici. Raggiungere una massa critica servirà anche a raggiungere visibilità e ad avanzare altre richieste oltre a quella di avere Linux già installato, per un personal computer davvero libero e aperto. Altre info e possibilità di iscriversi alla mailing list su http://www.abitaregea.it/linux

Sabato 4 Ore 17 Stanza n° 1 Hackers, la storia, le storie prendendo spunto dal suo libro "hackers, la storia, le storie" - Maya

L'autrice, Maya, ci porta in un viaggio nel passato, agli albori della telematica italiana. Attraverso la sua storia vissuta in prima persona, ci racconta cosa accadeva quando il www non era ancora stato inventato. Nel mondo delle bbs e del vidotel, parlandoci delle cose mai raccontate, la/e verità di come siamo arrivat* ad oggi. preparatevi perché un quiz vi metterà alla prova!

Sabato 4 Ore 17 Stanza workshop - Tavola Rotonda: hack the difference - samba, six, swasp

Ragionamenti e discussione sulle differenze di genere e non solo nella cultura hacker italiana e internazionale e gli effetti che questo può' portare ad hackmeeting

Sabato 4 Ore 18 Stanza n° 1 - hackerare le forme: inkscape, falce e scalpello - vision

Una introduzione pratica e senza pretese alla grafica vettoriale ed ai principali strumenti di inkscape, sia per chi ci ha già messo mano che per chi l'ha solo sentito nominare. In un settore, quello grafico, in cui quasi sempre sono i software proprietari ad essere richiesti, inkscape riesce a dare filo da torcere e riesce ad essere un mezzo potente quanto semplice, dalla progettazione ed impaginazione di locandine/flyer alla realizzazione/modifica di loghi e opere. Inkscape oltre alle decine di strumenti, filtri ed effetti rende semplice creare dal nulla più o meno qualunque cosa immaginate già con i suoi più semplici strumenti. Durante il talk si realizzerà una immagine (o più, per HackMeeting) in tempo reale come pretesto per scoprire inkscape e alcune sue piccole chicche e pensare un modo facile progettare un disegno a seconda degli scopi e mezzi di comunicazione (locandine, web, etc.) dal foglio bianco al foglio stampato in quadricromia. Potrebbe essere utile avere un pc con sé per fare lo stesso disegno assieme o fare altre prove durante il talk.

Sabato 4 Ora 18 Stanza n° 2 - Copyleft, scritture collettive e autoproduzioni digitali - Maz [1] e SIC [2]

Nuove forme di autoproduzione digitale, progetti di scrittura collettiva, superamento del concetto di autore e strategie nella battaglia contro la proprietà intellettuale nell'editoria. Ne discuteremo insieme a vari progetti di scrittura collettiva ed editoriale. Gradita partecipazione attiva alla discussione. "Ciò che i tempi richiedono è un hack collettivo che ci aiuti a realizzare i nostri interessi di classe piuttosto che un'unità coercitiva. Gli hacker sono una classe, ma una classe astratta. [...] Lavoratori immateriali di tutto il mondo, unitevi!" - McKenzie,Manifesto Hacker

Sabato 4 Ora 18 Stanza n° 3 - curve ellittiche - lucha

Una introduzione molto elementare alle curve ellittiche e alla crittografia basata su di esse (Elliptic curve cryptography, o ECC). Parleremo il 95% del tempo delle curve, capiremo cosa sono e come funzionano e qual'è il programma della lavatrice più adatto per lavarle. Il restante 5% del tempo parleremo di crittografia, ma senza la pretesa di spiegare la implementazione dei sistemi crittografici. Il target è tutti. Non serve sapere niente prima. Se non sapete niente di crittografia, andrete via sapendo cos'è una curva ellittica. Se sapete tutto di RSA e Diffie-Helmann ma non avete mai visto una curva ellittica, andrete via con una buona infarinatura sufficiente a leggervi da soli tutto il materiale che vi interessa al riguardo.

Sabato Ora 19 4 Stanza n° 3 - Lattice-based Post-Quantum Cryptography - Rakk

We review the quantum mechanical properties upon which the quantum computational model is based, and shade the differences with the classical Turing machine model. The new computational complexity classes are then studied, along with quantum algorithms and devoting special care to those which could be employed on quantum computers to carry on efficient attacks on most widespread public-key ciphers used in today’s communications across the internet. The most important results in post-quantum cryptography are then listed, from seminal ones to a recent lattice-based proposal: a public-key encryption scheme which enjoys both efficient implementation possibilities and a strong security assumption based on a worstcase/average-case reduction.

Sabato 4 Ore 21 Stanza n° 1 - Schegge di sé e/o il sé scheggiato; l'evoluzione del videoclip musicale nell'epoca dei flussi audiovisivi digitali - @lbert figurt

Youtube ha da poco compiuto 10 anni; portali alternativi per la creazione & condivisone online di materiale audiovisivo abbondano e si moltiplicano a dismisura; mash-up / remix / contaminazioni / inaspettati tormentoni sono ormai "dialetti" familiari nella fitta giungla delle immagini in movimento digitali[zzate].. cosa succede al caro vecchio videoclip musicale in questo scenario ibrido e in rapidissimo mutamento? beh: anche se storicamente caratterizzato da brevità, un certo sperimentalismo e una netta trasversalità o immediatezza formale (dunque beatamente al di là di tante barriere linguistiche e/o culturali, così come molto simile allo standard dei più influenti contenuti virali), anche questo format viene al momento frullato e ampiamente rimaneggiato dallo slancio do-ityourself di svariati performers, artisti e prosumer sparsi per il mondo.. ---> scopriamo insieme COME, chiediamoci poi PERCHÉ

Sabato 4 Ore 21 Stanza n° 2 - Hacking the unconscious physiology-  j0k (Yuri K.)

Our conscious mind controls huge part of our motor and verbal activity, however sometimes human physiology fails and we end up with stress & diseases. There is huge billion medical industry which makes from human "the vegetable" by prescribing drugs. However there are other ways of managing human physiology. We know a bit about meditation & Kung fu practices, but there is much more. I will be touching upon the historical scientific studies of hacking the unconscious physiology and sharing my current research on VR & BCI (brain-computer interface) on this topic.

Sabato 4 Ore 21 Stanza n° 3 - un LINAC autocostruito contro la fame nel mondo - HumanParticles

Siamo un gruppo di ricercatori/trici in fisica, biologia ed informatica. Abbiamo lavorato su alcuni modelli teorici degli anni '90, arrivando a costruire un acceleratore lineare di dimensioni e peso ridotti, utilizzando materiali dal costo contenuto. Daremo la prima dimostrazione pubblica degli esperimenti che abbiamo svolto negli ultimi mesi, utilizzando il nostro LINAC autocostruito su ortaggi e cereali per aumentarne il valore nutritivo, la digeribilità e migliorarne le proprietà antiossidanti e anti-carcinogene. Crediamo che i nostri risultati possano mitigare molti problemi di produzione e approvvigionamento alimentare che affliggono molte realtà del sud del mondo.

Sabato 4 Ore 22 Stanza n° 1 -  (performace artistica con autovaneggiato re elettrico) - epto

ArLoDe è la crasi che descrive un quanto di tempo tra ARte LOgica e puro DElirio, nella ricorsione caotica dell’informazione che ci attraversa. Trasformeremo una telecamera ed una televisione, entrambi analogiche, in un sistema informatico digitale tramite metodi analogici, creando una macchina in grado di fare delle computazioni informatiche. Attraverso gli automi cellulari (Game of Life), la teoria dell’informazione e la teoria del caos, computeremo l’informazione-automatica stessa hackerando l’informazione dal punto di vista concettuale, generando e computando nuove informazioni per migliorare il contesto che ci circonda. Il Talk sarà diviso in 2 parti: Una spiega come funziona il sistema del “AutoVaneggiatore Elettrico”, l’altra è ArLoDe che è un talk in mezzo tra una performance artistica ed un talk vero e proprio sull’informazione dal punto di vista concettuale.

Vai al sito

Bookmark and Share