Il Giornale di vicenza 29/11/09

Giovani occupano l'inceneritore: «No a Bosetti indagato»

AMBIENTE. Protesta con il presidente di Ava I guai nascono da un'ipotesi di omicidio colposo di 100 operai

29 / 11 / 2009

Protesta con tute bianche e mascherine, in difesa dell'ambiente e contro il presidente di Alto Vicentino Ambiente, Lorenzo Bosetti.
In vista della Conferenza Clima Onu, che si terrà a dicembre in Danimarca, ieri un gruppo di giovani del comitato "Climate Justice Action" ha effettuato un blitz negli impianti Ava in zona industriale, dove ha affisso lo striscione "Da Schio a Copenaghen giustizia climatica. Bosetti dimettiti".
Bosetti è indagato, insieme ad altri manager, dalla procura di Paola (Cosenza) con l'ipotesi di omicidio colposo di un centinaio di dipendenti della fabbrica Marlane-Marzotto di Praia a Mare, che sarebbero morti di cancro contratto sul lavoro per l'inquinamento prodotto dallo stabilimento.

Nei manifesti si leggeva, tra il resto: «Vogliamo davvero che un amministratore delegato Ava presieda e gestisca l'intero ciclo dei rifiuti mentre è coinvolto e indagato per disastro ambientale e inquinamento aggravato? Ci spaventa sapere che egli è espressione politica dei Comuni, per i quali trasparenza ed etica paiono requisiti minimi per rapportarsi con i cittadini»

Bookmark and Share

bosetti dimettiti