Sabato 21 e mercoledì 25 aprile il torneo di calcio promosso dalla Polisportiva SanPrecario e dedicato alla campagna nazionale contro la discriminazione nello sport "Gioco anch'io"

“Gioco anch’io cup”

20 / 4 / 2012

Il torneo “Gioco Anch’io Cup” è promosso dalla Polisportiva SanPrecario in collaborazione con le associazioni Razzismo Stop e Zattera Urbana ed è patrocinato dal Comune di Padova.

L’iniziativa si inserisce nella campagna “Aspettando i mondiali” promossa dalla UISP per la promozione dei Mondiali Antirazzisti di Castelfranco Emilia (4/8 luglio 2012).

Gioco anch’io non è solo un torneo di calcio.

Gioco anch’io è innanzitutto una campagna contro le discriminazioni nel mondo dello sport.

Gioco anch’io è il desiderio che tutti possano giocare a prescindere dal colore della pelle o dalla provenienza.

Gioco anch’io è un’occasione per mettere in relazione tutte le realtà che praticano lo sport come diritto di cittadinanza.

Gioco anch’io è lo stesso “eccomi qua” pronunciato vanamente da migliaia di stranieri attualmente “lasciati fuori” da norme federali anacronistiche.

Gioco anch’io è un appello che rivolgiamo a tutti che potete sottoscrivere sul sito www.sportalla rovescia.it .

Di seguito forniamo una sorta di guida al torneo “Gioco Anch’io Cup”.

Non è un regolamento vero e proprio ma un “patto” che vogliamo stipulare con tutti i partecipanti per la buona riuscita della giornata.

Le squadre dovranno presentarsi per le ore 9.00 di sabato 21 Aprile, presso l’impianto sportivo Petron in via S. Massimo (zona Portello).

L’iscrizione prevede un costo di 40 euro a squadra e comprende i costi per l’organizzazione (campi, spogliatoi, strutture di supporto) e un “ricordo” del torneo.

-L’inizio del torneo è fissato per le 9.30.

-Sono previsti 4 gironi da 4 squadre.

-Le prime due squadre in classifica si qualificano per il turno successivo (quarti finale)

-In caso di parità di punti verrà considerata la differenza reti e successivamente i gol fatti, in caso di ulteriore parità passa la squadra con l’età media più giovane.

-Si gioca in 4+1

-Le partite hanno durata di 20 minuti (10+10)

-Le sostituzioni sono libere

-La rimessa laterale viene effettuata da terra (no goal)

-Il portiere può raccogliere la palla con le mani

-Non esiste il “fuorigioco”

-Invitiamo tutte le squadre a dotarsi di una muta o almeno di magliette di colore uguale

Alcuni chiarimenti ulteriori:

In caso di “comportamento antisportivo” la squadra perde la partita a tavolino

Per “comportamento antisportivo” vengono intesi gli atteggiamenti razzisti e sessisti.

Al primo fallo “cattivo ed intenzionale” di una squadra, indipendentemente se succede in area o meno, viene decretato il rigore

Al secondo fallo “cattivo ed intenzionale” viene decretata la vittoria a tavolino della squadra avversaria

Se una squadra perde due partite a tavolino per “comportamento antisportivo” o per falli “cattivi ed intenzionali” è sospesa dal torneo

Ogni girone avrà un responsabile che fungerà anche da arbitro.

Bookmark and Share

Gallery