A poche ore dall'inizio del festival arriva la notizia della messa in vendita del Centro Sociale

Falkatraz Resiste alla vendita del Kontatto

Da qui, oggi, incomincia la nostra Resistenza!

28 / 4 / 2010

"...potrete chiudere un bilancio, ma non riuscirete mai a chiudere 17 anni di autogestione!"

Anche quest'anno l'appuntamento del 25 aprile al parco Kennedy fa registrare un grande successo di presenze e partecipazione. Falkatraz Resiste ha ancora una volta festeggiato la Liberazione e la Resistenza antifascista oltre le commemorazioni ufficiali, restituendo ai cittadini e strappando all'incuria e al degrado uno dei parchi più caratteristici e belli di Falconara.

Un miscuglio colorato di generazioni, famiglie, gruppi di giovani, falconaresi e non, hanno animato il parco, ascoltando e ballando la musica di ieri e di oggi: dalla tradizione folk degli stornelli marchigiani de La Damigiana ai canti di lotta popolari de La Nuova Resistenza e dei Liberi Cantori della Marca, fino all'hip hop rabbioso dei palermitani GenteStranaPosse.

Promettente anche l'esordio di “Santa Cannella”, l'icona utilizzata per lanciare anche a Falconarala raccolta firme per i referendum contro la privatizzazione e per la ripubblicizzazione dell'acqua bene comune. In un solo pomeriggio sono state raccolte circa 500 firme!

Ma un altro bene comune, stavolta cittadino, da domenica è sotto attacco:
dagli atti consegnati a tutti i consiglieri comunali per la commissione sul bilancio di lunedì 26 aprile, pare che il Centro Sociale Autogestito Kontatto di Falconara verrà venduto entro la fine di quest'anno. La ex scuola rurale dove da quasi un decennio ha sede il centro sociale, non era inserita nella precedente lista degli immobili alienabili, e nessuna comunicazione di possibili variazioni è mai pervenuta fino ad ora, quando ormai ci si trova a pochi giorni dalla chiusura del bilancio annuale che avverrà durante la seduta del consiglio comunale che si svolgerà nel pomeriggio di giovedì 28.

Molteplici gli attestati di solidarietà pervenuti dal Parco Kennedy.
Le/i ragazz* del centro sociale hanno letto una “dichiarazione di Resistenza” con la quale si è dichiarata l'assoluta indisponibilità e contrarietà ad una svendita che vorrebbe far cessare un esperienza che conta 17 anni di autogestione e che ha visto - nel corso della sua storia - la partecipazione  di centinaia di giovani falconaresi e non solo.

Durante la mattinata una delegazione si era diretta dal parco a Piazza Mazzini per partecipare alla commemorazione ufficiale con uno striscione che ricordava la recente scomparsa dei due partigiani Wilfredo Caimmi e Derna Scandali. In quel frangente le/i ragazz* del Kontatto hanno intercettato i responsabili dell'Amministrazione comunale (che partecipavano alla commemorazione, non senza un certo imbarazzo, visto l'ormai risaputa antipatia di Brandoni&Co. per la memoria del movimento resistenziale...) ed hanno richiesto con urgenza un incontro chiarificatore prima del prossimo consiglio comunale, ricevendo vaghe risposte che, infatti, non hanno finora avuto seguito.

MA LA RESISTENZA È GIÀ INIZIATA...!

CSAkONTATTO

Bookmark and Share

25aprile2010 - FalkatrazResiste@parco Kennedy

25aprile2010 - FalkatrazResiste@parco Kennedy - parte 2