In solidarietà con le lavoratrici e i lavoratori dell'Antonio Merloni in occupazione

Fabriano - Comincia adesso!

5 / 11 / 2009

Finalmente Fabriano è sveglia.

Ora ci aspetta un giorno pieno di possibilità.

L’occupazione degli uffici della direzione della A. Merloni da parte dei lavoratori è un momento storico per il nostro territorio, è l’inizio di un percorso di lotte generalizzate.

La loro battaglia è la nostra.

Ciò che unisce gli operai della A. Merloni, gli studenti, i migranti e i militanti dei centri sociali è la lotta contro la precarietà della vita, la lotta per la dignità.

Tutto ciò rappresenta una rivendicazione dei propri diritti, in primis quello di esistere, di far ascoltare la propria voce, reclamare reddito, il diritto alla casa, la possibilità di autodeterminare la propria esistenza anche attraverso un lavoro non alienante, sono esigenze imprescindibili che ci sentiamo di condividere in totale con gli operai della A. Merloni.

È giunto il tempo che tutto il territorio si mobiliti, verso un percorso di generalizzazione del conflitto sociale: dalle fabbriche, passando per le scuole fino alle città.

Fabriano necessita di un nuovo modello di sviluppo, che sia partecipato e non imposto, libero dalle logiche di sfruttamento.

- Centro Sociale Autoestito Fabbri

Bookmark and Share