Fabriano (An) - Aspettando Letta. Azione comunicativa alla Coop. Re-Novo

Gli attivisti davanti alle fabbriche. Verso la mobilitazione del 15 novembre

7 / 11 / 2013

E' già iniziato il percorso di avvicinamento alla manifestazione del 15 novembre "Casa - Reddito - Futuro" convocata a Fabriano in occasione della visita del Presidente del Consiglio Letta.

Per promuovere la mobilitazione, dal primo mattino gli attivisti del Laboratorio Sociale Fabbri sono tornati a volantinare davanti ai cancelli delle fabbriche più grandi del territorio (Indesit, Best, Tecnowind, Desi Mobili e Cartiere). 

Più tardi hanno poi dato vita a un'iniziativa comunicativa davanti alla sede della cooperativa Re-Novo. Attiva nel settore della logistica, la cooperativa Re-Novo è stata obiettivo della contestazione perchè recentemente si è resa responsabile di licenziamenti del tutto immotivati, tentando di sfruttare a proprio vantaggio il periodo di crisi per ricattare i lavoratori e imporre una riduzione salariale.

Questo il volantino distribuito durante la giornata di iniziativa di oggi:    

15 novembre - Mobilitazione territoriale

La crisi industriale del nostro territorio è drammatica. Il fallimento della Ardo, il ricorso vinto dalla banche contro la JP, gli esuberi annunciati dalla Best e dall’Indesit sono solo i dati più evidenti di un crollo totale di un sistema produttivo. La nostra città per tanti anni è vissuta sotto il dominio della famiglia Merloni, padroni indiscussi dell’entroterra montano, che hanno fatto il bello e il cattivo tempo sia nell’impresa, sia nella politica. Oggi è chiaro e tragico il loro fallimento. Il 15 novembre Enrico Letta e Romano Prodi verranno a Fabriano a ritirare il premio Merloni. Per noi la loro visita è un insulto ai tanti disoccupati, precari, operai che vedono giorno dopo giorno crollare il loro reddito.

Un insulto al quale dobbiamo rispondere, facendo sentire la nostra arrabbiatura e non lasciando impunita la provocazione di portare nel centro della crisi il capo di un governo non eletto da nessuno, che non fa nulla, fatto di inciuci che mascherano solo interessi privati. Protestare contro la venuta di Letta a Fabriano quindi significa sottolineare una situazione di emergenza lavorativa, ma non solo, significa anche chiedere l’immediata instaurazione di forme di continuità del reddito come tutela sociale per precari, disoccupati e inoccupati.  

Venerdì 15 novembre

Concentramento Corteo - Ore 18.00, Piazzale Matteotti Casa - Reddito - Futuro

Bookmark and Share

Fabriano (An) - Azione comunicativa alla cooperativa Re-Novo