DAL COMITATO: QUESTA E' LA NOSTRA TERRA, QUESTA E' LA NOSTRA ACQUA!

Belluno - Ci vogliono rubare l'acqua!

Iniziativa del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune verso la manifestazione del 20 marzo

13 / 3 / 2010

Questa mattina alcuni attivisti del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune, hanno dato vita ad una azione comunicativa nella quale hanno recintato la fontana pubblica di Piazza dei Martiri di Belluno installando un tassametro per l'accesso all'acqua. Con questa iniziativa hanno voluto denunciare il progetto di privatizzazione del servizio idrico in atto dopo l'approvazione del decreto Ronchi. 

Dopo l'iniziale stupore dei presenti nel vedere transennare la fontana simbolo della piazza di Belluno, i cittadini hanno condiviso l'iniziativa attraversando il presidio ed esprimendo la loro adesione alla battaglia. 

Di seguito il volantino distribuito durante l'iniziativa:

Il governo, attraverso il D.L. Ronchi ha decretato la definitiva privatizzazione del servizio idrico.

Per difendere il diritto di tutti ad avere accesso ad un bene essenziale come l'acqua, il Forum Nazionale dei Movimenti dell'Acqua, ha indetto una manifestazione nazionale per il 20 marzo a Roma. 

Il Comitato ha scelto di aderire e di partecipare attivamente alla mobilitazione.

Dopo un anno, nel quale oltre 9000 cittadini bellunesi hanno sottoscritto una petizione popolare per bloccarne la privatizzazione, ci troviamo di fronte ad una situazione dove anche nei nostri territori nuovi predatori e speculatori vogliono trasformare in merce il bene più prezioso delle nostre montagne, come sta accadendo col progetto per la costruzione di una centrale in Valle del Mis da parte della ditta privata Valsabbia spa di Brescia. 

Con questa iniziativa, nella quale abbiamo simbolicamente "privatizzato" l'acqua pubblica della fontana, vogliamo denunciare l'ipocrisia di chi vorrebbe anteporre alla difesa dei beni comuni, la logica del profitto.

QUESTA E' LA NOSTRA TERRA, QUESTA E' LA NOSTRA ACQUA!

Links Utili:

Bookmark and Share

belluno - Vogliono rubarci l'acqua!