Ancona - Collettivo O.P.S. occupa la Mole Vanvitelliana

28 / 11 / 2010

Il collettivo studentesco O.P.S. e l’associazione Shimabara hanno oggi occupato temporaneamente la Mole Vanvitelliana .Intorno alle ore 17 un gruppo di quaranta attivisti sono saliti sul cornicione delle mura srotolando uno striscione di 10 metri con sopra scritto “Contro il DDL Gelmini tutti uniti contro la crisi”. Anche questa azione si unisce alle centinai di altre iniziative che si sono propagate in Italia  e in Europa contro la gravissima situazione economica e sociale che le varie politiche economiche hanno provocato. Anche in Ancona si è voluto lanciare un segnale di contestazione alla riforma Gelmini e a tutti quei decreti che oggi con la scusa della crisi mirano a precarizzare  le nostre vite e distruggere i nostri territori.  Alla protesta di oggi susseguiranno altre mobilitazione per arrivare a costruire consapevolmente la grande manifestazione nazionale  del 14 Dicembre a Roma. Si vogliono invitare precari, studenti, migranti, lavoratori, e qualsiasi soggettività che, insieme a noi voglia riappropriarsi del diritto di decidere della propria vita, a moltiplicare i momenti di confronto, azione  e dibattito, per pretendere che l’istruzione sia libera, pubblica e gratuita, per ottenere un reddito garantito sganciato dal lavoro, per la salvaguardia dell’ambiente e infine per costruire insieme un paese più libero e giusto. Gli studenti delle scuole superiori hanno, nella giornata di oggi, colto l’occasione per lanciare la propria piattaforma condivisa a livello provinciale. Chiedendo finanziamenti regionali destinati  a tutte le scuole, la garanzia della continuità dei corsi di terza area, un miglioramento della didattica e del personale insegnante e la sicurezza di vivere la scuola nella tranquillità e nella possibilità di apprendere saperi liberi e non preconfezionati.

TUTTI UNITI CONTRO LA CRISI

Collettivo O.P.S.

Associazione Shimabara

Bookmark and Share

Mole Vanvitelliana occupata