#15F - Trieste - Asc: Festa di quartiere "Senza tetto non si vive"

Utente: folletto
16 / 2 / 2014

Sabato 15 febbraio si è svolta la prima festa di quartiere per il diritto alla casa “Senza un tetto non si vive”, iniziativa lanciata da Asc – Trieste per festeggiare le nuove auto assegnazioni avvenute nel quartiere, un modo per cominciare a far rivivere quegli spazi comuni come i giardini interni e condivisi da decine di case pubbliche. Decine di persone hanno animato la corte sotto alle finestre delle nuove auto assegnazioni, dai residenti del quartiere alle associazioni che hanno aderito all'iniziativa, dalle realtà impegnate nei progetti di integrazione sociale e di nuova cittadinanza agli studenti medi che si battono per una scuola pubblica.

Un'occasione per diffondere nel quartiere l’esperienza delle auto assegnazioni, ovvero una pratica di resistenza per chi soffre un problema abitativo ma non trova nelle istituzioni risposte adeguate ad una questione centrale e imprescindibile nella vita di qualsiasi essere umano e per questo motivo, di fronte ad un patrimonio pubblico abbandonato e sottoutilizzato, si auto assegna un appartamento che l’Ater non è in grado di mettere a disposizione dei nostri concittadini o che lo stesso ente, su disposizione della Regione, ha deciso di vendere al mercato privato.

La crisi sta determinando sempre più povertà ed emarginazione sociale ma l’unico soggetto ad essere tutelato è la proprietà privata e la rendita speculativa del mattone e nonostante l’urgenza sia quella di un welfare all’altezza delle sfide che stiamo affrontando, assistiamo sempre più spesso ad interventi assistenziali da parte delle istituzioni che nel migliore dei casi, dopo mesi di file e di attese, risolvono ben poco e ricacciano indietro l’incubo di finire in strada o in dormitorio solo temporaneamente: ma fino a quando?

Prossimo appartamento lanciato da Asc – Trieste l'assemblea del giovedì alle 20.00 in Casa delle Culture

Bookmark and Share

Asc Trieste festa di quartiere 15 feb 2014