#10O - Venezia - Colori vs crisi

Comunicato,video e immagini della giornata di mobilitazione studentesca.

Utente: chicca
10 / 10 / 2014

Oggi, 10 Ottobre, più di mille studenti e studentesse da tutte le scuole della Provincia di Venezia sono scesi in piazza dando vita ad una grande e determinata giornata di mobilitazione.

Abbiamo portato le nostre istanze contro la riforma "buona scuola" del governo Renzi, contro la trasformazione della scuola pubblica in un'azienda, e contro gli ingenti tagli che il commissario Zappalorto ha operato su tutti i servizi sociali, il welfare e i servizi più importanti per i giovani come Villa Franchin e sala prove Monteverdi, questi tagli comportano la totale mancanza di spazi per i giovani e la crescente difficoltà di accedere a cultura, musei, cinema ecc... Abbiamo anche parlato dei problemi strutturali delle scuole: l'inagibilità e l'inadeguatezza di spazi, la mancanza degli strumenti necessari per le lezioni e inoltre, l'impossibilità per alcune scuole di fare le assemblee d'istituto.

Il corteo è partito da piazzale Roma e lungo il percorso per strada nuova abbiamo toccato alcuni luoghi simbolo della nostra “controparte”. La prima tappa è stata davanti al palazzo della Regione dove, mentre il corteo si colorava grazie al lancio di polveri variopinte, alcuni studenti attaccavano dei manifesti contro i continui tagli al trasporto pubblico che rende sempre più costoso e difficile muoversi in città. Abbiamo proseguito fermandoci davanti alla Cassa di risparmio di Venezia a metà strada nuova, partner e sponsor EXPO, e anche li ci siamo colorati con i lanci delle polveri e abbiamo attaccato manifesti e striscioni sulle vetrine ribadendo con forza che è ora di smettere di investire su grande opere inutili e tornare a finanziare la scuola e la cultura, l'azione si è conclusa con il lancio di alcune uova colorate contro la suddetta banca.

Il corteo è proseguito dopo campo San Bortolo verso Ca' Farsetti, sede del comune per chiedere l'immediata revisione del bilancio, il ritiro dei tagli e quindi il rifinanziamento dei servizi sociali e delle politiche giovanili. A quel punto la polizia si è schierata e ha impedito il passaggio a tutto il corteo, ciò è vergognoso, ma siamo comunque riusciti a mandare una delegazione di circa venti studenti che ha raggiunto la sede del comune e ha attaccato striscioni e manifesti con le nostre istanze.

La manifestazione si è conclusa nel campo dell'Erbaria con una grande assemblea pubblica dove studenti di moltissime scuole sono intervenuti parlando de loro problemi specifici.

Questa è solo la prima di una lunga serie di mobilitazioni studentesche che animeranno quest'autunno a partire dalle settimanali assemblee del coordinamento che si terranno ogni giovedì alle 17.00 in Villa Franchin per arrivare allo sciopero sociale del 14 Novembre.

COORDINAMENTO STUDENTI MEDI VENEZIA MESTRE

Bookmark and Share

Venezia - Cronaca corteo pt.1

Venezia - Cronaca ed azioni del corteo studentesco

Venezia - intervento per gli studenti di Ayotzinapa