Treviso - Ci vediamo a Copenhagen!

Precarietà climatica e beni comuni ecologici

4 / 12 / 2009

Dall’ 7 al 18 dicembre si svolgerà a Copenhagen la più grande Conferenza delle Nazione Unite sui cambiamenti climatici, COP15, ma Cina e Stati Uniti si alleano perchè non ci sia nessun accordo sulle emissioni di Co2.

Le politiche sui cambiamenti climatici riguardano tutti noi perché ancora una volta si decide sul futuro della “nostra terra”, dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo, dei territori che abitiamo. La precarietà climatica non è un argomento per addetti ai lavori o per una elite di ecologisti.

La stessa crisi economica mondiale è estremamente collegata alle questioni dell’ambiente, delle risorse, dell’energia…. Per questo le battaglie globali e locali in difesa del territorio, dei beni comuni, rivestono una fondamentale importanza verso la possibilità di costruire una via d’uscita dalle crisi in cui l’ambiente, la dignità umana, i beni comuni e tutte le nostre attività siano salvaguardate dalle politiche di chi, devastando i territori, ha provocato l’attuale disastrosa situazione.

Dal locale al globale per creare uno spazio di discussione sulla crisi ambientale a partire dal sistema che l’ha creata:

Venerdì 4 dicembre presso l’Auditorium della Scuola media Stefanini, viale Terza Armata, 35, Treviso ore 21.00

Interverranno:
Gianfranco Bettin: Consigliere regionale Veneto
Umberto Zandigiacomi: Italia Nostra
Antonella Tocchetto:Consigliere comunale Treviso
Monica Tiengo: Associazione Ya Basta Treviso
Laura Puppato: Sindaco di Montebelluna
Silvano Piazza: Sindaco di Silea

Sono invitati i cittadini, i comitati, le associazioni impegnate nelle lotte per la difesa del territorio e dell’ambiente

Per materiale multimediale e altro - ubiklab.it

Bookmark and Share