Quale Lod?

Utente: Rossana
27 / 10 / 2010

Lod è una città israeliana nella periferia di Tel Aviv. La sua popolazione è costituita per un quarto da palestinesi e il resto da israeliani, ma passando dal quartiere arabo a quello ebraico si ha l'impressione di trovarsi in due città diverse. La parte araba è costituita da edifici abbandonati e fatiscenti, da strade dissestate e sporche, mentre in quella ebraica si vedono parchi gioco, supermercati in stile occidentale e palazzi moderni.
Nelle ultime settimane Lod è stata al centro dei fatti di cronaca, in quanto, solo nel corso dell’ultimo mesi si sono verificati tre omicidi, tutti e tre di donne arabe, che hanno scosso l’opinione pubblica. Gli ultimi tre omicidi, e molti altri verificatesi negli ultimi due anni, rimangono per ora irrisolti, ma i sospetti della polizia israeliana ricadono sul ben noto “delitto d’onore”, pratica questa ancora molto usata nei villaggi arabi che registrano un basso livello di scolarizzazione.
A Lod, come in molti altri villagi arabi in Israele, ci sono scuole differenziate per palestinesi e israeliani e spesso all’alta qualità delle scuole israeliane, corrisponde la bassa qualità delle scuole palestinesi. Un gran numero di bambini arabi non frequenta la scuola o ci va saltuariamente, per cui viene automaticamente escluso dai progetti di sensibilizzazione o dai corsi di educazione sessuale promossi dalle ONG palestinesi. In questo modo il livello di scolarizzazione rimane basso e trovano larga diffusione gli ideali tradizionali della società patriarcale araba.
Tuttavia, l’attribuire il movente degli omicidi a questioni d’onore, denota un’atteggiamento generalizzante e poco interesse alla risoluzione dei casi da parte della polizia.
Due settimane fa il Primo Ministro Benjamin Netanyahu ha fatto visita alla città di Lod per rassicurare i cittadini sul fatto che il governo sia a conoscenza della pericolosità della situazione e di come si stia attivando nella ricerca di una soluzione. La proposta risolutiva di Netanyahu riguarda il trasferimento in città di una cinquantina di nuove famiglie ebraiche per cercare di arginare il problema.
In risposta a questa iniziativa la popolazione araba di Lod, lo scorso Venerdì, ha partecipato ad una manifestazione indetta dal comitato cittadino per chiedere non solo la fine delle violenze, ma anche un maggior impegno da parte della polizia nelle indagini e una giusta distribuzione dei fondi statali tra quartiere arabo e quartiere ebraico.
La manifestazione si è svolta in maniera pacifica e ha visto la partecipazione di un gran numero di donne e bambini che rivendicavano il loro diritto al sentirsi sicuri di circolare nelle vie della propria città, e a ricevere un’educazione adeguata alle loro esigenze.

La storia degli abitanti di Lod non è diversa da quella di molti altri villaggi arabi in Israele, che vivono nella beffa di essere parte dello stato israeliano, senza però poter usfruire degli stessi servizi offerti ai cittadini israeliani o di avvalersi degli stessi diritti.

Bookmark and Share